PISTOIA

Giovedì, 21 Febbraio 2019 15:52

Nasce il protocollo per un piano di sviluppo provinciale

Un momento della presentazione del progetto di Protocollo Un momento della presentazione del progetto di Protocollo

L'iniziativa presentata stamani alla Fondazione

di Alessio Niccoli

PISTOIA – Potrebbero essere le basi per nuove potenzialità di sviluppo, mettendo insieme una sinergia di forze e risorse. È stato presentato questa mattina il Protocollo d'intesa per la definizione di una proposta di piano di sviluppo territoriale, punto di partenza necessario per elaborare prospettive di innovazione per il territorio pistoiese. All'incontro, tenutosi alla Fondazione Caript, erano presenti vari esponenti coinvolti nel progetto, tra cui Luca Iozzelli, Rinaldo Vanni, Tiziano Tempestini  e Stefano Morandi, rispettivamente Presidenti della Fondazione stessa, della Provincia, della Confcommercio e della Camera di Commercio di Pistoia, insieme a Daniele Matteini, Vicepresidente di Confindustria Toscana Nord.

Il prossimo passo sarà la sottoscrizione del Protocollo, con il quale avrà inizio il nuovo piano strategico di sviluppo, partendo dalle eccellenze del territorio, come il settore vivaistico, il turismo (soprattutto grazie alla Valdinievole) e il settore dei trasporti con Hitachi, ponendo attenzione anche alla zona della Montagna Pistoiese.

“Il Protocollo è una sintesi che fissa le azioni da mettere in campo, la condizione fondamentale è la condivisione unitaria del progetto” ha commentato Rinaldo Vanni.

In questa occasione è stata sottolineata a più riprese la difficile situazione in cui versa ormai da tempo la Provincia di Pistoia, diventata purtroppo fanalino di coda della Toscana centro-settentrionale.

“L'obiettivo principale è recuperare terreno. L'importante sarà partire bene, con pochi discorsi e tanti fatti, andando avanti senza timore. Grazie alla Fondazione Caript per aver partecipato all'iniziativa” , ha dichiarato invece Stefano Morandi.

Questo Protocollo d'intesa nasce anche per dare seguito alla decisione di porre in liquidazione l'Associazione Pistoia Futura, in passato nota come Osservatorio, la quale aveva l'obiettivo di rafforzare la collaborazione tra enti pubblici, organizzazioni sindacali ed enti locali.

La gestione liquidatoria dell'Associazione Pistoia Futura, giunta alle fasi finali, è stata affidata al Presidente dell'Amministrazione provinciale, Rinaldo Vanni. Al termine dell'operazione sarà disponibile un importo quantificabile in circa 260.000 euro che sarà devoluto alla Camera di Commercio di Pistoia per essere destinato all'attuazione del piano strategico di sviluppo del territorio.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.