PISTOIA

Martedì, 19 Febbraio 2019 11:12

Entrano nel Circolo de Le Fornaci e devastano il locale

Foto del Circolo Arci  Le Fornaci Foto del Circolo Arci Le Fornaci

Il furto nella notte, dopo un primo tentativo sventato in serata

PISTOIA - Furto con spaccata nella notte al circolo de Le Fornaci.
Tutto sembra sia cominciato a metà serata, quando un volontario ha visto un giovane armeggiare alla porta sul retro del circolo, cercando di sfondarla con un carrello. Un volontario se ne è accorto è è intervenuto. A questo punto dai cespugli sono uscite altre quattro persone. Un secondo volontario è intervenuto e il gruppetto si è disperso.  E' stato chiamato il 112. Ma la situazione solo apparentemente è tornata tranquilla. Nella notte probabilmente il solito gruppo ha fatto irruzione nei locali del circolo, danneggiando due porte e mettendo a soqquadro l'interno, dove è stato svaligiato il bar e saccheggiata la dispensa.

I ladri hanno portato via parecchi alcolici, seminando tracce di bottiglie spaccate e lasciando tutto sottosopra.  Se ne sono accorti stamani i volontari del Circolo, quando hanno aperto il locale e lo hanno trovato distrutto. Ancora da quantificare l'entità del danneggiamento. 
Sul posto è intervenuta la squadra volante della questura di Pistoia.

"Più forti della vostra rabbia! - è scritto in un post del Circolo - Ci avrebbe potuto lasciare inermi lo sconforto dato dalla devastazione di fronte a cui ci siamo trovati stamattina. Ma le radici di questo fantastico gruppo di volontari sono forti e profonde. Ripartiamo subito più decisi e determinati. Venite a trovarci. Abbiamo bisogno anche di voi". Già stasera è previsto un incontro-presidio di solidarietà.

Le reazioni

Unione comunale Pd: ferma condanna. "La gravità di questo atto impone a tutte le forze democratiche di prendere una ferma e decisa posizione di condanna. Dopo un lungo periodo di chiusura, alcuni mesi fa il Circolo aveva riaperto grazie alla disponibilità e generosità di tanti volontari appartenenti all'Arci, al Partito Democratico, alle altre forze progressiste. In poco tempo il Circolo è rinato, e tante iniziative di carattere sociale e politico sono state organizzate da quando è stato riaperto: tra le tante ricordiamo una intensa serata con Achille Occhetto sui destini della sinistra e una bella e utile iniziativa sulla protezione civile recentemente organizzata dal nostro Circolo Pd della zona. Il Circolo delle Fornaci è un presidio di democrazia e integrazione, e tale rimarrà. E' bene che lo sappiano coloro che stanno inutilmente cercando di spegnere questa fiaccola. Sia detto ancora una volta e per sempre: non passeranno"!

Silvia Bini (presidente provinciale Arci):il quartiere è vicino.  "Un evidente segnale che il nuovo corso del circolo con i soci volontari ha dato noia. Un grave danno che arresta il processo di rigenerazione dell'associazione. Resta la ferma e determinata volontà di riparare tutto e ripartire subito. Siamo certi che il quartiere è vicino al circolo e lo sostiene".

La Cgil: una vile aggressione. "La CGIL di Pistoia esprime tutta la propria vicinanza e solidarietà al Circolo Arci Fornaci vittima questa notte di una vile aggressione con gravi danni, di cui sono in corso gli accertamenti dei colpevoli. Si colpisce un circolo che con grandi sforzi sta cercando di rilanciare la propria attività, un presidio di vita associativa nel quartiere, uno spazio che è una risorsa vitale da preservare e rafforzare per contrastare il degrado e l'abbandono. Da parte nostra garantiamo tutta la disponibilità per aiutare il circolo a superare questo triste momento".

Sen. Caterina Bini: un crescente clima di odio e violenza. "Esprimo ferma condanna nei confronti di un terribile atto vandalico che colpisce la comunità del quartiere Le Fornaci e tutta la città di Pistoia.
Sono certa che i gestori e i volontari - ai quali va la mia profonda solidarietà e sostegno - sapranno ripartire con lo spirito che da sempre contraddistingue il circolo Arci “Le Fornaci”, da poco riaperto, dopo un lungo periodo di inattività, proprio grazie alla loro tenacia e al loro impegno per dare al quartiere un luogo sano di associazione e incontro.
Sono sempre più frequenti gli atti di violenza contro luoghi di libera aggregazione, probabilmente a causa del preoccupante e crescente clima di violenza e odio che si sta diffondendo nel nostro Paese.
Sono luoghi simbolo di libertà, solidarietà e partecipazione: per questo vengono colpiti e per questo dobbiamo andare avanti a testa alta, senza arretrare di un millimetro.
Un abbraccio di solidarietà agli amici e compagni delle Fornaci".

 Associazione Palomar: presidi sociali prima forma di sicurezza nella città. “Questa notte un gruppo non ancora identificato si è introdotto nel Circolo ARCI delle Fornaci, devastando i locali, soprattutto nella zona bar. Sono ancora in corso le indagini per ricostruire la matrice di tale atto vandalico, ma non abbiamo bisogno di avere questa informazione per condannare un simile gesto ed esprimere forte solidarietà ai volontari, ai soci e a tutti coloro che adesso nel circolo svolgono attività importanti per la vita del quartiere.  Il Circolo ARCI delle Fornaci, dopo un periodo di chiusura dovuta agli esiti negativi della precedente gestione privata del bar e della pizzeria, ha riaperto lo scorso novembre, grazie all’impegno di decine di volontari, e all’intervento decisivo dell’ARCI provinciale. E’ tornato da subito ad essere luogo di incontro, di musica, di cultura e di socialità: ciò di cui l’intero quartiere ha bisogno per ricreare identità e comunità , e contrastare fenomeni di degrado come questo.

Quello che per vandali e balordi è un obiettivo da colpire, è per noi presidio sociale da difendere e sostenere come prima forma di sicurezza urbana. Per questo aiutiamo il Circolo, andiamo alle Fornaci”.

Sunia: un gesto vile. "Il Sunia di Pistoia esprime piena solidarietà al Circolo Arci Le Fornaci per il vile atto vandalico perpetrato nei confronti di una realtà associativa, che grazie al lavoro dei volontari, stava diventando punto di riferimento per il rilancio sociale e culturale di un quartiere, quello delle Fornaci, che necessita di luoghi di aggregazione e di confronto fra generazioni. Questo vile gesto siamo sicuri non fermerà la voglia di tanti cittadini pistoiesi di lavorare a costruire a partire dai quartieri più popolari una società inclusiva solidale e antirazzista".

 

 

 

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.