PISTOIA

Martedì, 12 Febbraio 2019 11:53

“Non sono un bersaglio”, campagna della Croce Rossa

Contro le aggressioni ai soccorritori. Domenica a Le Fornaci

PISTOIA - In occasione della “Giornata nazionale delle vittime civili delle guerre” la Croce Rossa Italiana lancia “Non sono un bersaglio”, la campagna che denuncia il costante intensificarsi di attacchi agli operatori sanitari nei teatri di conflitto in tutto il mondo, ma anche in “insospettabili” contesti come le città e le province italiane. 
L’iniziativa sarà veicolata da oggi attraverso i canali Rai, Mediaset, La7, Gruppo Mondadori e nei circuiti cinematografici ANEM, MOVIE MEDIA e SPAZIO CINEMA ANTEO. Testimonial della campagna Fortunato Cerlino, noto attore della celebre serie tv “Gomorra”, che ha doppiato lo spot prodotto dal Comitato Internazionale di Croce Rossa (CICR). 
Tra le azioni promosse con la campagna c’è il lancio di un “Osservatorio” della Croce Rossa Italiana sulle aggressioni subite dai suoi operatori, con l’intento di censire i rischi legati al volontariato durante le attività svolte, evidenziare i contesti di maggior pericolo, fino ad arrivare all’elaborazione di proposte concrete. 
L’Osservatorio è già attivo e sta raccogliendo numerose denunce. Sarà poi diffuso un Decalogo nelle ambulanze CRI e in tutti quei mezzi e luoghi di soccorso che aderiranno all’iniziativa.
La Presidenza del Consiglio dei Ministri è partner della campagna, insieme al Ministero della Salute e alla Rappresentanza in Italia della Commissione Europea. Altro media partner dell’iniziativa, la Federazione Italiana Gioco Calcio (FIGC). 
“I Governi e le Istituzioni - sottolinea Francesco Rocca, presidente della Croce Rossa Italiana e della Federazione Internazionale delle Società di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa - possono fare molto, sia a livello internazionale - perché perfino le guerre hanno regole e feriti e soccorritori devono essere protetti, in ogni circostanza - che a livello nazionale, per far luce sul preoccupante fenomeno. L’opera di sensibilizzazione deve essere capillare: perché colpire chi porta soccorso significa annichilire la speranza, la civiltà, il futuro stesso”.

A Pistoia domenica 17 febbraio, dalle ore 15,30 alle ore 19, in Piazza Nelson Mandela (quartiere delle Fornaci) sarà allestita una mostra e sarà attivato un punto informazioni.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.