PISTOIA

Venerdì, 14 Dicembre 2018 10:27

A scuola di rock alla Roccon Rosso di Pistoia

Elio Capecchi spiega la musica ai bambini della primaria

di Marcello Paris

PISTOIA - Una cavalcata nel tempo per spiegare ai bambini della scuola primaria l’evoluzione della musica: dal Jazz per arrivare al Rock and Roll passando attraverso il Blues, la musica Soul e Spiritual. L’evento, perché di evento si tratta, si è svolto alla scuola primaria Roccon Rosso dell’Istituto Comprensivo Raffaello per iniziativa di alcune insegnanti stimolate dall’osservazione e dall’ascolto di musica, in modo quasi casuale, presso la Fondazione Tronci di Pistoia.

Un luogo deputato alle sonorità grazie alla grande collezione di strumenti di varia natura, soprattutto etnici a percussione. A tenere la “lezione” è stato chiamato Elio Capecchi personaggio eclettico che oltre alla musica si dedica al disegno e all’intrattenimento. Ne è nata una serata piacevole e divertente con i bambini protagonisti per la partecipazione dimostrata e, in una certa misura, grazie alla preparazione impartita agli alunni, anche i più piccoli.

Per spiegare la musica Capecchi, in modo affabulatorio, è partito dalla scoperta dell’America, narrando per immagini le vicende della colonizzazione, la “mescolanza”, di persone, etnie, usi e costumi, quel coacervo di elementi che è stato il brodo di coltura dei primi musicisti, o meglio dire, i primi improvvisatori che esprimevano il loro stato d’animo attraverso le canzoni e i ritmi, talvolta tribali.

Qualche cenno è stato fatto alle migrazioni all’interno degli Stati Uniti, dal sud verso il nord con l’incontro e le contaminazioni dei generi musicali in quel crocevia di Memphis, Tennesse. Così, tra un racconto e una canzone accompagnata dagli accordi della sua chitarra Elio Capecchi è riuscito a stimolare il coinvolgimento non solo dei bambini ma anche dei genitori accorsi numerosi e curiosi ad assistere all’esperimento che le volenterose maestre hanno organizzato.

In particolare le insegnanti Lucia Bertini e Nadia Meli, le proponenti, che oltre ai propri meriti hanno voluto mettere in evidenza la partecipazione di tutta la scuola e la dirigente Patrizia Tesi che lo ha consentito. All’esecuzione di alcuni brani dei pionieri del Jazz e del Soul e del Rock Capecchi è arrivato a parlare di Elvis Presley, Bob Dylan e dei Beatles.

In particolare l’esecuzione di “Blowin’ in the Wind” di Dylan e “Waitin’ on a Sunny Day” di Springsteen ha visto la partecipazione degli astanti con i ragazzi della quarte quinte protagonisti per averle preparate per l’occasione. Insomma una serata che tutti ricorderanno con piacere e che, forse, potrebbe essere il prologo di altre esperienze che andrebbero ad arricchire la didattica di quella scuola e di quel plesso scolastico.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.