PISTOIA

Martedì, 09 Ottobre 2018 12:35

Pistoia, 5 classi del liceo Forteguerri al Provveditorato

Da ieri si svolgono regolarmente le lezioni del liceo musicale

di Samantha Ferri

PISTOIA – Cinque aule del liceo musicale Forteguerri sono state ufficialmente collocate nel Provveditorato agli studi di via Mabellini. Una soluzione trovata in tempi piuttosto rapidi grazie alla sinergia tra la preside del liceo Forteguerri Anna Maria Corretti, la Provincia di Pistoia e il Provveditorato.

Otto le aule dichiarate inagibili nella sede del liceo Forteguerri in corso Gramsci. Fuori uso anche un laboratorio d'informatica.

“Siamo riusciti a trovare lo spazio per adibire cinque aule ed anche una stanza da allestire a laboratorio informatico per i ragazzi – ha spiegato Mirko Fleres, provveditore agli studi di Pistoia -. Restano ancora da trovare altre tre aule, e per questo cercheremo altri edifici, comunque siamo felici di aver trovato una soluzione al problema nel giro di una decina di giorni”.

Soddisfatta anche la preside del Forteguerri Anna Maria Corretti: “Le lezioni si stanno svolgendo da ieri e sarà possibile fare laboratori di strumento anche nel pomeriggio. Continueremo comunque a lavorare per migliorare e implementare l'offerta”.

Insomma l'emergenza aule del liceo Forteguerri per il momento è sotto controllo.

“Resta del lavoro da fare per gli altri istituti pistoiesi che si trovano in una situazione altrettanto critica – commenta il presidente della Provincia di Pistoia Rinaldo Vanni -. Primo su tutti il liceo artistico Petrocchi. E' di pochi giorni fa la conferma ufficiale che la succursale dell'istituto verrà spostata nella sede dell'ex Banca d'Italia. Abbiamo già avviato il percorso con i vigili del fuoco per adeguare a norma l'edificio in modo da poter ospitare le aule. I locali dell'ex Banca d'Italia ci sono stati concessi per tre anni. Speriamo quindi di poter avviare i lavori al più presto in modo da poter utilizzare i locali in tutta tranquillità per il prossimo anno scolastico”.

Del trasferimento della succursale del liceo Forteguerri al Provveditorato di via Mabellini non sono del tutto contenti alcuni ragazzi. “Siamo un po' isolati, è difficile frequentare i corsi pomeridiani che si svolgono nelle sede di corso Gramsci, questa succursale ci sembra troppo lontana – a parlare è Marina Natali, rappresentante di classe di una quinta del liceo musicale trasferita appunto in via Mabellini -. Certo siamo grati di avere un posto dove poter svolgere lezione più serenamente e senza rischi per la nostra sicurezza, ma bisogna ammettere che questo spostamento ci ha creato alcuni disagi”.

Ai professori la soluzione sembra invece adeguata: “A volte quando facevamo lezione di canto o di strumento nella sede del liceo Forteguerri è capitato di dare fastidio alle altre classi che invece svolgevano una lezione normale. Qui non disturbiamo nessuno e inoltre abbiamo portato nelle aule gli strumenti musicali vinti grazie ad un progetto europeo. Quindi abbiamo tutte le percussioni, i fiati e gli archi oltre a un software per l'editing musicale. Insomma non ci manca niente”.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.