PISTOIA

Lunedì, 08 Ottobre 2018 17:49

Pistoia, i 166 anni della Polizia tra storia e sacrificio

nella foto la mostra nella foto la mostra Reportpistoia

Il "Museo Storico Itinerante"  nell'ex palazzo della Prefettura

PISTOIA - Si respira la storia della Polizia di Stato al palazzo che si affaccia su piazza del Duomo, ex sede della Prefettura.

Grazie all’associazione nazionale Oreste Bertonieri di Pistoia, dall’8 al 14 ottobre è infatti possibile visitare il “Museo Storico Itinerante della Polizia di Stato”.

Una mostra, inaugurata stamani, che racconta i 166 anni della Polizia: dalle armi, alle uniformi, ai cimeli, ai documenti, alle miniature, ai quadri, alle bandiere.

La mostra è composta da due parti: nella prima viene raccontata la storia della Polizia, dall’anno della sua fondazione ai giorni nostri. Ad aiutare il visitatore in questo percorso a ritroso ci sono dei pannelli che hanno la funzione di vere e proprie “pillole di storia”.

Si parte dal 1848, con l’istituzione dell’Amministrazione di pubblica sicurezza del Regno di Sardegna, fino alla sua riorganizzazione, 11 luglio 1852, nel Corpo della Guardie di Pubblica Sicurezza, sotto la direzione del Ministero dell’Interno. Fino ad arrivare all’attuale Polizia di Stato, erede dell’istituzione fondata nel 1852.

In mostra anche le uniformi, e tra queste spicca quella di un paracadutista. Perché della Polizia, nel 1948, faceva parte anche un reparto speciale, quello dei paracadutisti, appunto. E l’uniforme storica, con tanto di paracadute TF41, è un pezzo di pregio, unico in Italia, dato “in prestito” a Pistoia dal Museo Paracadutisti di Pisa.

La seconda parte della mostra, invece, è dedicata alla commemorazione del sacrificio al servizio del popolo.

C’è la storia del maresciallo Biagio Cifalà, corpo della regia guardia per la Polizia di Stato, medaglia d’argento al valore militare, Milano, 6 marzo 1920. Quella alla memoria della guardia Francesco Conti, Matera, 24 ottobre 1928.

Fino alla guardia Dino Berri, Vercelli, 16 aprile 1953. Storie di coraggio e di sacrificio che corrono lungo pannelli illustrati.

La mostra, ad ingresso gratuito, è aperta al pubblico dalle 10 alle 12.30 e dalle 16 alle 19.

questo articolo è stato offerto da:


1 commento

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.