PISTOIA

Sabato, 06 Ottobre 2018 08:25

Pistoia, un corso per futuri professionisti nel settore agricolo

Il 30 ottobre prenderà il via il percorso di Agri.Mktg.4.0

PISTOIA – A Pistoia si formano i futuri professionisti per lo sviluppo e la valorizzazione del settore agricolo toscano.

Il 30 ottobre prenderà il via il percorso di Agri.Mktg.4.0 che, organizzato presso il polo universitario pistoiese Uniser, è orientato ad accompagnare venticinque ragazzi tra i 18 e i 29 anni all’acquisizione di competenze e conoscenze necessarie per un futuro inserimento nel mondo del lavoro in posizioni innovative di cui le aziende hanno evidenziato il bisogno.

I due anni di studio permetteranno infatti di formare tecnici superiori per il controllo, la valorizzazione e il marketing delle produzioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali, contribuendo a migliorare la competitività del sistema economico e produttivo italiano nel mondo. La validità di Agri.Mktg.4.0 è dimostrata dal coinvolgimento di ventinove realtà locali (imprese, scuole e associazioni di categoria) che hanno sostenuto il progetto e che contribuiranno con i loro professionisti alle 1.200 ore di lezioni in aula e, soprattutto, alle 800 ore di tirocinio.

A promuovere e a coordinare l’intero percorso è la Fondazione Its EAT - Eccellenza Agroalimentare in Toscana che si occupa di alta formazione post-diploma e che ha organizzato un nuovo Open Day, per incontrare i ragazzi interessati e per illustrargli il programma, che si terrà il 9 ottobre a Pistoia, presso Uniser - Aula Puccini, alle 15.

"Il punto di forza di Agri.Mktg.4.0 è la stretta collaborazione con il mondo del lavoro - spiega Paola Parmeggiani, direttrice della Fondazione Its EAT. - Ci siamo prima confrontati con le aziende per capire le figure professionali di cui avevano maggior bisogno, poi insieme a loro abbiamo strutturato il piano di studi e infine le abbiamo coinvolte in modo diretto per tenere le lezioni e per ospitare i tirocini degli allievi coinvolti".

Terminato Agri.Mktg.4.0, le aziende potranno fare affidamento su tecnici specializzati nell’intero processo di commercializzazione dei beni agricoli ed agroalimentari, nei rapporti commerciali e nelle attività connesse al lancio dei prodotti eno-gastronomici.

Gli allievi riceveranno competenze legate al marketing, al management, alla gestione del web e alla comunicazione aziendale tramite social media, imparando ad analizzare le domande dei mercati emergenti e a proporre soluzioni innovative per rendere le imprese più competitive.

Il corso, frequentato con esito positivo, è inoltre equiparato al periodo di praticantato richiesto per poter sostenere l’esame di stato per l’abilitazione alla professione di perito agrario. Il termine per le iscrizioni è stato prorogato a giovedì 18 ottobre.

"L’obiettivo del corso è duplice - aggiunge Parmeggiani, - fornire ai ragazzi una concreta futura opportunità lavorativa e permettere alle imprese del settore agricolo e agro-alimentare di poter fare affidamento su professionisti in grado di renderle più competitive nel panorama nazionale e internazionale".

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.