PISTOIA
Martedì, 10 Luglio 2018 16:55

Capriolo buttato in cassonetto ma è un rifiuto speciale

nella foto il capriolo nella foto il capriolo foto La Nostra Pistoia

La carcassa deve essere recuperata da Alia

PISTOIA - La carcassa di un capriolo è stata trovata da un cittadino nel cassonetto della spazzatura in via di San Piero in Vincio. La strada che dallo zoo di Pistoia porta a Pontelungo. La scoperta è di ieri pomeriggio e la foto della carcassa è stata pubblicata sulla pagina Facebook La Nostra Pistoia suscitando l'indignazione di molti. 

E' bene ricordare ai cittadini di Pistoia che la carcassa di un animale selvatico trovato morto sul suolo pubblico non deve essere buttata nei bidoni dell'immondizia perché rifiuto speciale. Insomma, bloccherebbe non solo l'impianto di compostaggio ma il suo smaltimento è regolato dalla direttiva europea sui rifiuti speciali. 

In un caso come questo, quindi, la persona che ha buttato nel cassonetto la carcassa avrebbe dovuto avvertire la Polizia Municipale di Pistoia, che avrebbe attivato il servizio della Asl e Alia. Tra le funzioni di Alia, infatti, c'è anche il recupero degli animali morti, da compagnia e selvatici, trovati su suolo pubblico. C'è una procedura ben specifica: recuperata la carcassa, questa viene conservata in speciali celle frigorifere e poi smaltita come rifiuto speciale. 

Un caso diverso è se l'animale selvatico o di compagnia muore in un terreno privato. Qui sta al proprietario provvedere allo smaltimento: o contattando Alia oppure sotterrandolo. 

In caso di incidente stradale, in ogni caso, è opportuno allertare la Polizia Municipale

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.