PISTOIA
Lunedì, 09 Luglio 2018 16:25

Nessun furto del pulmino, è stato un equivoco

Il pulmino in partenza dalla Maic Il pulmino in partenza dalla Maic

Due volontari di una associazione hanno preso il mezzo sbagliato (Differentemente da quanto avevamo riportato in precedenza nell'articolo, non sono operatori Maic)

PISTOIA - Nessun furto. Solo un equivoco. I due “ladri” del pulmino dedicato al trasporto disabili della Croce Verde altro non sono che due volontari di una associazione che si appoggia alla Maic che hanno... sbagliato pulmino. Il mezzo sta tornano al punto di partenza. Tutto si è chiarito quando il pulmino “sparito” è arrivato alla Maic in Versilia e i volontari sul posto (che già erano a conoscenza dell'episodio) si sono visti arrivare proprio “quel” pulmino. E tutto si è chiarito. Alla base una distrazione iniziale.

E mentre il mezzo della Croce Verde era in viaggio sulla A11 è esploso il ”caso”. Nessuno aveva pensato ad un possibile errore del genere. Semplicemente una distrazione: il mezzo sbagliato in mezzo a tannti altri simili nel parcheggio della Maic.

Nel frattempo attorno a questa vicenda era cresciuta solidarietà e indignazione. Per fortuna tutto ora si ridimensiona e diventa una storia da raccontare. Con un po' d'ironia. Il finale, anche se singolare, indubbiamente ci tranquillizza e ci rassicura. E' insomma una storia che raccontiamo volentieri.

La denuncia è già stata ritirata e tutto è finito in un paio di ore. Come si dice, tutto è bene... (m.d.)

 

 

2 commenti

  • Link al commento Michele Parronchi Mercoledì, 11 Luglio 2018 09:27 inviato da Michele Parronchi

    Ringrazio di cuore per la rettifica.
    Michele Parronchi.
    Operatore F.MAIC

    Rapporto
  • Link al commento Michele Parronchi Martedì, 10 Luglio 2018 09:46 inviato da Michele Parronchi

    Perdonate, ma quando scrivete un articolo accertatevi di aver scritto la cosa giusta.
    NESSUN OPERATORE DELLA MAIC ha preso il pulmino sbagliato.
    Conosciamo esattamente i nostri mezzi e le assistenze che frequentano il centro.
    Se errore c'è stato, trattasi di persona esterna che, avendo chiesto l'utilizzo di un nostro mezzo per un opera meritevole, ha involontariamente confuso i mezzi creando il problema.
    Credo che la nostra esperienza e professionalità non possa indurci in errori che, per chi del mestiere, risultano abbastanza grossolani.
    Una rettifica del titolo e del testo dell'articolo sarebbe giusta e doverosa.
    Michele Parronchi
    Operatore F.MAIC

    Rapporto

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato