PISTOIA
Giovedì, 05 Luglio 2018 19:04

Pistoia, morte Antonio De Witt: in carcere la vedova

Minacciava i vicini di casa

PISTOIA - Nel pomeriggio di oggi il personale della Squadra Mobile della Questura di Pistoia ha dato esecuzione a un’ordinanza emessa dalla Corte di Assise di Firenze con la quale è stato disposto l’aggravamento della misura cautelare a carico di Marinova Bogdana Bogdana, accusata di aver causato la morte del marito Antonio De Witt nel febbraio 2017 a seguito di ripetuti maltrattamenti domestici.

La donna si trovava in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione di via Ferrucci a Pistoia in forza di un provvedimento del gip ma circa un mese fa sono pervenute alla Squadra Mobile alcune segnalazioni da parte di vicini di casa che erano stati affrontati e minacciati dall’imputata all’interno dei giardini di piazza della Resistenza.

In questo modo la Marinova si era resa responsabile di una palese violazione della misura e a seguito dei riscontri effettuati, la Squadra Mobile ha inoltrato una segnalazione di quanto accaduto al pm Giuseppe Grieco il quale a sua volta ha formulato richiesta di aggravamento della misura alla Corte d’Assisse di Firenze dove è in corso di svolgimento il processo.

Nel pomeriggio  la Corte ha deciso per l’accoglimento della richiesta del pm e ha emesso ordinanza di aggravamento che è stata eseguita immediatamente dagli uomini della Squadra Mobile che hanno prelevato la Marinova dalla sua abitazione traducendola nel carcere di Sollicciano.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato