PISTOIA

Mercoledì, 04 Luglio 2018 09:46

I 50 di Sauro Vettori festeggiati con una raccolta per la Spalti

Una grande festa in nome anche della solidarietà. Raccolti 1920 euro

di Gina Nesti

PISTOIA - I sui primi 50 anni festeggiati con gli amici per raccogliere fondi a favore della Spalti l’associazione che contribuisce alla ricerca e all’assistenza domiciliare gratuita dei malati di Sla. Una grande festa organizzata alla Toscana Fair da Sauro Vettori, alla quale hanno preso parte 120 persone ospiti del festeggiato e che hanno voluto brindare al compleanno di Sauro e allo stesso tempo contribuire al progetto di Spalti.

Hanno partecipato alla festa il sindaco Alessandro Tomasi, Tiziano Tempestini direttore di Confcommercio e Marco Leporatti dirigente. Sono stati raccolti 1920 euro, che Sauro ha consegnato a Patrizia Rosati presidente dell’associazione. "Con i questi soldi possiamo erogare fisioterapie ai pazienti che stiamo seguendo", ha sottolineato la presidente.

Sauro è molto conosciuto in città; è titolare della macelleria Sauro Vettori di Capostrada, presidente della Federcarni provinciale di Confcommercio, ed è anche un socio e sostenitore dell’associazione Spalti, nata dall’idea di un gruppo di ex compagni di classe delle elementari che si sono ritrovati dopo 40 anni per una cena e scoprirono che uno di loro, Danilo,  era stato colpito dalla Sclerosi laterale amiotrofica ed è tracheotomizzato, collegato ad un respiratore ed alimentato artificialmente.

“Ho conosciuto l’associazione in occasione della Biciclettata della Salute - ha spiegato Sauro - da lì mi sono avvicinato all’associazione. Prima di stasera ho organizzato un pranzo a Piteccio a favore della Spalti dove parteciparono 250 persone”. Buon cibo, musica e tanta allegria nel giardino del ristorante Manuela Gigli, dove ha suonato e cantato in modo magistrale coinvolgendo i partecipanti al caraoche.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.