PISTOIA

Sabato, 30 Giugno 2018 12:16

Il teatro degli Omini al Deposito Rotabili Storici

 

Domani un incontro, una mostra fotografica e lo spettacolo

PISTOIA – Un doppio appuntamento che unisce teatro e treni al Deposito Rotabili Storici. Domani, domenica primo luglio, un incontro dal titolo “Andata e ritorno” alle 18. Nel 2015 l'Associazione Teatrale Pistoiese chiese al gruppo teatrale Gli Omini: “Cosa ne pensate della Ferrovia Porrettana?” Gli Omini non ne sapevano poi molto e risposero con il Progetto T. Ora possiamo tirare le somme. Sull’umanità che popola le stazioni di periferia, sulle scoperte fatte, sugli obiettivi raggiunti, su quelli falliti. Un momento di confronto tra Gli Omini e gli studiosi, antropologi, critici, che hanno seguito l'intero percorso. Partecipano Piergiorgio Giacchè, Massimo Marino, Gli Omini, coordina Rodolfo Sacchettini.
A seguire verrà inaugurata, presso la Sala Conferenze, la mostra che documenta i tre anni, con le fotografie di Gabriele Acerboni, Duccio Burberi, Serena Gallorini, Stefano Di Cecio, Lorenzo Gori, Luca Del Pia e i video di John Snellinberg Film.

A seguire, alle 21.30, lo spettacolo vero e proprio: una replica di “Ci scusiamo per il disagio” degli Omini. Nello spettacolo c’è tutto quello che tre anni fa entrò nel cervello e scosse gli stomaci de Gli Omini in un mese di indagini alla Stazione di Pistoia. Gli habitués, i marchettari spudorati, gli indigeni, le lettrici, gli altoparlanti, i piccioni. In tre anni ha girato l’Italia con successo e ora torna nel luogo del suo debutto, accanto a tutte le anime che lo popolano ancora. Info 0573 991609 – 27112 biglietti da 6 a 12 euro.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.