PISTOIA
Sabato, 09 Giugno 2018 11:29

Verifiche sismiche, chiesti finanziamenti per 33 scuole

La scuola media Martin Luther King di Bottegone La scuola media Martin Luther King di Bottegone

Pronti i progetti di fattibilità su 11 plessi

PISTOIA - L’amministrazione comunale ha chiesto un cofinanziamento al Miur, tramite bando, per le verifiche sismiche in 33 scuole del territorio e sta approvando 11 progetti di edilizia scolastica per la partecipazione al piano regionale triennale dell'edilizia scolastica 2018-2020.

“Il grande lavoro svolto in questi ultimi mesi dall’amministrazione comunale – spiega l'assessore all'educazione, formazione e edilizia scolastica Alessandra Frosini - si concretizza adesso con la partecipazione ai bandi regionali e ministeriali per intervenire sui nostri edifici scolastici. Si tratta di domande e di progetti che non hanno precedenti e che ci siamo impegnati, grazie all’egregio lavoro di squadra portato avanti insieme ai nostri professionisti degli uffici comunali, a concretizzare per il futuro della nostra città e dei suoi cittadini e per lasciare alla comunità una programmazione di interventi e di progetti che trovi nelle scuole e nell’edilizia scolastica una priorità. Come abbiamo sostenuto fin dall’inizio, la partecipazione ai bandi è indispensabile per la realizzazione dei progetti di edilizia scolastica e per le verifiche sismiche delle nostre scuole. Questo lavoro era doveroso prima di tutto verso le famiglie e, anche in futuro, continueremo a lavorare in questa direzione”.

Verifiche sismiche in 33 scuole

Il Comune di Pistoia ha partecipato al bando “Avviso pubblico per il finanziamento in favore di enti locali e di verifiche di vulnerabilità sismica e progettazione di eventuali interventi di adeguamento antisismico” del Miur per ottenere un cofinanziamento di 517.000 euro al quale il Comune partecipa con risorse proprie per 183.000 per un totale di 700.000 euro, cifra necessaria per affidare un incarico a professionisti esterni per svolgere le verifiche tecniche (indagine di vulnerabilità sismica) in 33 scuole statali. Si tratta delle scuole dell'infanzia Alice di Badia, La Rondine di Campiglio, di Chiazzano, di Cignano, di Pontelungo, Bertocci, San Giorgio, Civinini Arrighi e San Felice. Le scuole primarie Bertocci, Fucini, Bonelle, Rodari, San Giorgio, Civinini Arrighi, Collodi, Petrocchi, Croce di Gora, Nespolo, di Piteccio, Maestra Elisabetta a Piuvica, di Ponte alla Pergola, di Pontenuovo Sud, Fratelli Carradori, Martin Luther King, Ramini, Roccon Rosso, San Felice, Galileo Galilei, di Spazzavento, di Valdibrana. Le scuole di primo grado superiori Cino da Pistoia, Martin Luther King, Roncalli, Leonardo da Vinci, Raffaello, Anna Frank. Il Comune ha inoltre chiesto fondi al Miur per la progettazione delle scuole medie Cino da Pistoia, Raffaello e la scuola per l'infanzia Melograno per 635.500, importo a carico del Comune 314.500 per un investimento complessivo di 950.000.

Per le scuole Ponte nuovo sud e Rodari di Candeglia sono già in corso le procedure di affidamento per l’esecuzione delle verifiche tecniche statiche e sismiche al fine di valutare l’indice di rischio della struttura finanziate in parte con la LRT 58/2009.

Progetti e richieste di finanziamento

La giunta sta approvando 11 progetti di edilizia scolastica per la partecipazione al piano regionale triennale dell'edilizia scolastica 2018-2020. Si tratta di livelli progettuali di fattibilità che consentiranno di essere inseriti nel piano triennale soggetto ad aggiornamento annuale. Il Comune entro il 23 giugno presenterà i progetti di edilizia scolastica alla Regione la quale li trasmetterà al Ministero dell'istruzione dell'università e della ricerca perché vengano finanziati con risorse statali. Il Ministero dovrebbe assegnare le risorse alla Regione entro fine anno.

Sono già passati al vaglio della giunta comunale tre progetti di fattibilità per le scuole medie Cino da Pistoia, Raffaello e Roncalli.

Scuola media Cino da Pistoia. Il progetto di fattibilità tecnica, già approvato in giunta negli scorsi giorni, prevede l'eliminazione del vecchio edificio in prefabbricato amianto, chiuso da tempo, con la sostituzione di una struttura completamente nuova. La richiesta di finanziamento è di 3,9 milioni di euro. Scuola media Raffaello. Il Comune ha chiesto un finanziamento per la ricostruzione di tutto l'edificio scolastico compresa la piscina (usata dalla scuola la mattina e nel pomeriggio aperta a tutti) e la palestra della scuola. Il progetto di fattibilità è già passato al vaglio della giunta. Scuola media Roncalli. A marzo il Comune ha partecipato al bando POR-FESR 2014-20 per l’efficentamento energetico di edifici di proprietà pubblica per la sostituzione degli infissi e l'efficientamento energetico. Il Comune adesso partecipa per un secondo lotto di lavori per l'adeguamento sismico, alla normativa antincendio e l'efficientamento energetico per 2.628.000 euro.

Prossimamente in giunta saranno approvati i progetti di fattibilità delle scuole primarie di Ramini, Marino Marini di Pontenuovo, Frosini, Modesta Rossi di Ponte alla Pergola, Gianni Rodari di Candeglia, le scuole per l'infanzia Il Melograno e Alice di Badia a Pacciana e la palestra Roccon Rosso.

Opere in programma

Scuola per l’infanzia La Balena. Nei giorni scorsi la giunta ha approvato il progetto esecutivo che prevede il miglioramento sismico, l'efficientamento energetico - tramite la sostituzione degli infissi - e la realizzazione della scala di emergenza per complessivi 440.000 euro finanziati per 160.000 euro dalla Fonazione Caript e il resto dal Comune. Scuola per l'infanzia La Margherita alle Piastre sarà approvato a breve il progetto esecutivo per la sostituzione degli infissi per complessivi 68.000 euro. Asilo nido Il Faro. E' stato approvato il progetto esecutivo per il rifacimento parziale del tetto e sostituzione di alcuni infissi per un totale di 50.000 euro. Scuola per l'infanzia Marino Marini approvato il progetto esecutivo per 28.000 euro per la sostituzione degli infissi. Galileo Galilei i lavori sono già stati affidati e saranno realizzati entro l'estate per la sostituzione di alcuni infissi per un costo di 80.000 euro.

 

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.