PISTOIA
Mercoledì, 06 Giugno 2018 20:28

Su Pistoia gli occhi dei big mondiali della ricerca scientifica

La home page del sito di Pistoia Alliance La home page del sito di Pistoia Alliance

Il consorzio si chiama Pistoia Alliance

di Alberto Vivarelli

PISTOIA – C'è, nel mondo, chi porta in alto uno dei monumenti più belli e significativi della città: il campanile della cattedrale. Ed anche il nome, ma la città nemmeno lo sa.

“Pistoia Alliance”, è un consorzio internazionale d'imprese che operano nel settore della biologia, della farmaceutica, dell'informatica (Bayer, Novartis, GSK, Accenture, Pfizer, ecc.) . In poche parole, nella ricerca. Il consorzio è presieduto da uno scienziato: Steve Arlington (nella foto a sinistra).

Pistoia Alliance è un'associazione no profit e si occupa di supportare la collaborazione pre-competitiva nel settore delle scienze della vita. Il consorzio nacque a Pistoia, dieci anni fa. Un gruppo ristretto di amministratori delegati delle più grandi aziende che operano nella ricerca scientifica, si spostarono da Firenze a Pistoia per il pranzo, scelsero uno dei ristoranti nell'area della Sala. Nel corso dell'incontro fu decisa la costituzione del consorzio, il nome e il simbolo. Gente pratica: Pistoia e il monumento che potevano ammirare dal ristorante, il campanile.

A distanza di dieci anni, Pistoia Alliance ha accolto tantissime altre aziende e vorrebbe stabilire un legame più solido con la città, facendone uno loro dei riferimenti in Italia, e da qui partire per instaurare rapporti di collaborazione con aziende del territorio che si occupano di ricerca scientifica. A cominciare dalla Toscana dove opera una fondazione scientifica, la Toscana Life Science, partecipata dalla Regione Toscana, con sede a Siena. Si tratta di un ente no-profit attivo sul territorio regionale per supportare le attività di ricerca e favorire la nascita di imprese innovative nel campo delle scienze della vita.

Ma da dove partire?

Il consorzio internazionale sta ipotizzando di scegliere Pistoia per il suo meeting del decennale previsto nel 2019, quando per due giorni oltre duecento scienziati, ricercatori e aziende provenienti da tutto il mondo si ritroveranno per fare il punto dell'attività e delineare le strategie.

Per realizzare questo appuntamento, hanno incaricato un manager pistoiese, Gionata Giacomelli, che si sta occupando di creare la “rete” di collaborazioni in sede locale, per poter allestire l'evento del 2019. A partire dall'Amministrazione comunale e, a seguire, la Regione Toscana, gli unici punti di riferimento istituzionali del consorzio Pistoia Alliance.

Giacomelli ha già incontrato – nel marzo scorso a Londra – i rappresentanti del consorzio ed ha preso contatti con il Comune.

Si tratta di una occasione unica, da non perdere per una città che vuole traguardare il futuro.

 

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita