PISTOIA
Lunedì, 04 Giugno 2018 12:05

A scuola per studiare piante e stampare semi in 3D

Alla Martin Luther King l'“Atelier creativo” vincitore di un bando ministeriale

PISTOIA - Nella città delle piante si inaugura un atelier creativo per … studiare le piante alla luce delle nuove tecnologie.

L’operazione parte questo martedì 5 giugno (ore 17) presso l’Istituto Comprensivo “Martin Luther King” del Bottegone con un nuovo spazio di laboratori scolastici chiamato Seed dopo che quella scuola si è aggiudicata 15 mila euro da un bando nazionale Miur sulla creatività.

"Con Seed – spiega il coordinatore Duccio Tognini - si intende sia l’acronimo “Sperimentare, Esplorare, Elaborare, Divulgare” sia un nome che, tradotto dall’inglese, significa proprio “seme” e dunque ha molto a che vedere con l’obiettivo primario del laboratorio: studiare le piante, la loro vita, la loro crescita, la loro intelligenza, tutte le cose che a prima vista non sono di immediata comprensione ma che richiedono uno sguardo non superficiale”.

Due le zone che compongono l’atelier del Bottegone: una, intitolata al fisico e matematico Evangelista Torricelli, è dedicata alle scienze applicate mentre nell’altra i ragazzi dialogheranno con le scienze sperimentali; sezione, questa, intitolata alla madre di Italo Calvino, nonché parente di Goffredo Mameli, Eva Mameli Calvino, botanica e naturalista italiana a cavallo fra le due guerre.

Grazie al finanziamento ministeriale, l’atelier è dotato di strumenti all’avanguardia: piattaforme robotiche, stampante 3D, action camera, microscopio ottico con fotocamera digitale collegato alla lavagna interattiva, strutture per la crescita vegetale. Fra i partner – aggiunge Manila Cherubini, dirigente scolastica – una spin-off dell’Università di Firenze, uno spazio creativo della biblioteca “San Giorgio” di Pistoia, la cooperativa “Pantagruel-Arkè”, la fondazione “Giorgio Tesi Group”, il Comune di Pistoia”.

La “King” del Bottegone è da anni impegnata nell’educazione scientifica: nel progetto “Si geniale” della Fondazione Caript, i ragazzi della scuola quest’anno si sono classificati al primo posto con il progetto dedicato alla meterologia nella Corte dei Medici (è stata realizzata una fontana, omaggio a Torricelli e ai suoi studi sulla pressione. E proprio i meccanismi di questa fontana saranno spiegati da ragazzi e insegnanti, questo martedì, a chi prenderà parte all’inaugurazione del nuovo atelier creativo).

“Ci piace – conclude Manila Cherubini – che l’atelier crei le basi per uno studio sempre più approfondito di quegli organismi complessi, le piante, così importanti anche per la vita economica della nostra zona”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita