PISTOIA

Venerdì, 13 Aprile 2018 16:27

Morte Niccolai, il cordoglio della città di Pistoia e delle istituzioni

PISTOIA - L’Amministrazione Comunale esprime profondo cordoglio per la scomparsa di Giancarlo Niccolai e si stringe attorno alla sua famiglia manifestando le più sentite condoglianze per questa perdita.

L'Amministrazione ne ricorda il grande impegno profuso, attraverso il centro studi Donati, nell’organizzazione della cerimonia in piazza San Francesco in memoria delle vittime della strage di via Fani, a cui anche in occasione dell’ultima commemorazione non ha fatto mancare il proprio contributo nonostante non abbia potuto prendere parte alla deposizione delle corone.

Un grande impegno che Giancarlo Niccolai ha sempre dimostrato e rinnovato negli anni anche per la Giornata internazionale della Pace “Giorgio La Pira”. Il Comune di Pistoia ha predisposto il Gonfalone della Città per il funerale di domani, a cui sarà presente il sindaco Alessandro Tomasi.

“La scomparsa di Giancarlo Niccolai mi addolora profondamente e apre un grande vuoto. Lungo tutto il corso della vita ci siamo sentiti e siamo stati come fratelli”. Lo afferma l’esponente pistoiese del Pd Vannino Chiti.

“Giancarlo - aggiunge l’ex senatore - è stato animato sempre da una grande e vera passione civile e politica. Cattolico e profondamente laico, seppe perdonare anche chi sparandogli sul finire degli anni settanta compromise gli equilibri della sua salute, senza riuscire a spezzare le sue convinzioni e il suo impegno. Ha costruito il Centro Donati e il premio La Pira per la pace, un dono a tutti per formare i cittadini e soprattutto i giovani alla non violenza, al rispetto, al dialogo. La sua scomparsa è una perdita dolorosa non solo per la sua famiglia, gli affetti più cari, gli amici ma anche per la città. Il suo messaggio di tenace attività al servizio dei valori che sono a fondamento della nostra Costituzione non deve essere smarrito. Come si vede in questi giorni di preoccupanti tensioni internazionali e di venti di guerra, di testimonianze e iniziative come la sua ve ne è un immenso bisogno. Addio amico fraterno, un abbraccio forte e grazie”.

Anche il Partito Democratico provinciale interviene con una nota.

“Con Giancarlo Niccolai se ne va un pezzo di storia della vita politica e culturale di Pistoia e di tutta la provincia.

Un impegno instancabile – scrive il Pd - per la nostra comunità e per il dialogo internazionale, nel segno della pace. Con la fondazione del Centro Studi “Donati” e del Premio “La Pira” per la pace, ha costruito un percorso duraturo e prezioso per l’educazione al rispetto e per l’incontro di pensieri, culture, progetti che continueranno a far crescere la nostra comunità, mantenendosi presidio di diffusione di un messaggio di pace, che è sempre più necessario.

Il Partito Democratico provinciale di Pistoia esprime le più sentite condoglianze alla Famiglia di Giancarlo e la vicinanza a tutto il Centro Studi “Donati”.

 

“Con Giancarlo Niccolai se ne va un uomo mosso da un grande impegno politico e civile ispirato dai valori che sono alla base della nostra Costituzione. Con lui perdiamo una persona buona e forte, che ha saputo reagire al terrorismo, di cui è stato vittima, con il perdono dei due giovani che gli tesero l’agguato. Ed è proprio con i giovani che si è profondamente impegnato affinché conoscessero cosa è stato il terrorismo politico degli anni ’70, ricordando loro il suo attentato e quello di Aldo Moro”. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella esprime il cordoglio per la scomparsa di Giancarlo Niccolai, presidente del Centro studi Donati di Pistoia.

“Conoscevo molto bene Giancarlo e la sua morte mi rattrista - continua il sindaco -. Mancherà a tutti noi la sua autorevole figura che ha contribuito a diffondere messaggi di pace, non violenza, dialogo e rispetto anche attraverso l’attività del Centro studi Donati e la Giornata internazionale della pace ‘Giorgio La Pira’ organizzata dal Centro”. “In questo momento di dolore - conclude Nardella - sono vicino alla famiglia di Giancarlo, a cui faccio le mie più sentite condoglianze”.

"Ho appreso della scomparsa del vostro caro e voglio esprimervi, anche a nome della giunta regionale toscana, le più sentite condoglianze per il lutto che vi ha colpito". Così si legge nel telegramma inviato dal presidente della Regione Toscana Enrico Rossi alla famiglia di Giancarlo Niccolai, morto nella notte a Pistoia, all'età di 87 anni.

"Di Giancarlo ricordo l'impegno, la passione e l'umanità", prosegue Rossi nel suo messaggio. "Il rapporto di collaborazione instaurato fra la Regione Toscana e il 'Centro Studi Donati' mi ha consentito di apprezzare le sue doti. Con la 'Giornata Internazionale per la Pace', istituita in ricordo di Giorgio La Pira, si sono costruiti progetti di dialogo e di fraternità per contrastare l'inimicizia e l'intolleranza. Obiettivi più che mai attuali in un momento in cui la guerra ed il conflitto sono protagonisti dello scenario internazionale. Vi sono vicino in questo momento di dolore".

 

La salma è esposta dalla tarda mattinata di oggi alle cappelle del Commiato della Misericordia. La esequie di Giancarlo Niccolai saranno celebrate domani pomeriggio sabato 14 aprile alle 15 nella chiesa di San Francesco. Il feretro partirà alle 14.45 dalle cappelle del commiato della Misericordia in via del Can Bianco dove è esposto dalla tarda mattinata di oggi.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.