PISTOIA
Martedì, 06 Marzo 2018 17:50

Caterina Bini accetta: sarà l'unica rappresentante pistoiese della sinistra in Parlamento

PISTOIA – Si è presa tempo Caterina Bini per accettare, da sconfitta, il ripescaggio arrivato dal Proporzionale. “Sono frastornata, non lo nascondo. Ho perso. Non ci sono giustificazioni.

La responsabilità la porto tutta sulle mie spalle”, comincia così il suo post su Facebook arrivato solo dopo le 17 di oggi. Dopo un grazie ai militanti e un ringraziamento a Riccardo Trallori, (“segretario esemplare che ha solo avuto la sfortuna di trovarsi a guidare il partito nel periodo più difficile senza avere responsabilità delle sconfitte subite e che con il suo gesto ci ha dato prova di un comportamento da leader”), la neo-senatrice parla dei suoi dubbi e della decisione di rimettersi in gioco: “Quando ho appreso di essere stata eletta al proporzionale ho avuto quindi mille dubbi. Le centinaia di persone che mi hanno chiamato o scritto ne conoscono le ragioni più profonde.

Senza offesa per tutti gli altri però, una telefonata mi ha davvero convinto ad accettare: quella di Edoardo. Con lui abbiamo corso insieme e perso insieme. Lui mi ha detto: Cate, vai in senato a rappresentare tutti noi. Non era facile dal suo punto di vista e voglio rendergliene onore e merito pubblicamente.

Dal mio punto di vista avendo perso non ci sono subordinate. I rappresentanti del territorio sono altri. Chi mi conosce sa che per il mio orgoglio e la mia dignità sentirsi 'ripescata' era motivo sufficiente per non accettare. 
Molti però chiedono di dare rappresentanza ai 90000 voti miei ed ai tanti di Edoardo e di non mollare proprio ora.

Non so se è la scelta giusta, ma solo per queste ragioni decido di proseguire con onore ed impegno, cercando di rappresentare al meglio i cittadini. Comunque mi batterò per un Pd che rialzi la testa, e dal parlamento per la nostra comunità. Un abbraccio a tutti e grazie di cuore alla mia famiglia e a tutti coloro che mi hanno cercato in queste ore, davvero tanti, per l'affetto e la vicinanza”.

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.