Contenuto Principale

Pistoia, la biblioteca della Martin Luther King: un "miracolo" degli alunni

Pistoia, la biblioteca della Martin Luther King: un "miracolo" degli alunni foto di archivio

PISTOIA - In un’Italia dove libri, ma anche giornali, sono letti da sempre meno persone, il Bottegone va in controtendenza e può vantare una sorta di “miracolo”.

Molti, fra gli alunni della locale Scuola Media intitolata a “Martin Luther King”, di libri ne leggono perfino più di due al mese. Nella biblioteca scolastica “Vittorio Stivala”, da tre anni gestita direttamente proprio dagli alunni, già si contano oltre mille volumi.

Un patrimonio che adesso potrà incrementarsi grazie a una iniziativa (“Regala un libro alla tua scuola”) aperta a genitori ma anche a chiunque vorrà contribuire: da martedì 13 febbraio chiunque, infatti, potrà regalare alla biblioteca del “King” libri per ragazzi, nuovi o usati ma comunque in buono stato; per ogni libro riceverà un biglietto (fino a un massimo di 3 biglietti anche se ciascuno potrà comunque regalare più di 3 libri) e nella settimana di Pasqua la dirigente scolastica provvederà a estrarre i numeri vincenti. In palio uova di cioccolato, offerte da “Coop Pistoia” che ha già regalato 170 libri.

E’ questa l’ultima fra le tante iniziative che, attorno al libro, ruotano presso la “King”. Gli alunni formano laboratori pomeridiani (“Topo di biblioteca”), partecipano a un concorso con premi (“La patente del lettore”) mentre prosegue “Vediamoci a scuola”: un ciclo di incontri, alla seconda edizione, con autori di libri per ragazzi.

Martedì 13 febbraio nel pomeriggio e mercoledì 14 la mattina circa 160 alunni delle quattro seconde e delle quattro prime incontreranno Emanuela Nava con il suo “Il cielo fra le sbarre” (Raffaello Editore 2016). Sceneggiatrice tv (per 5 anni ha lavorato nel team di “Albero Azzurro”, programma Rai per i più piccoli), la milanese Emanuela Nava ha pubblicato numerosi libri per ragazzi e questo, che racconta la storia di un minore incarcerato e “salvato” dai libri, ha vinto il premio “Antigone” per i diritti dei carcerati.

"Gli alunni del Bottegone – sottolinea la dirigente Manila Cherubini - hanno già letto il libro e riflettuto, in classe, sui vari temi introdotti (libertà, solidarietà, amicizia, giustizia, prepotenza …) svolgendo attività laboratoriali, artistiche, poetiche e di scrittura personale e collettiva".

Vediamoci a scuola è iniziato, per le classi prime e seconde, con la giovane scrittrice Guendalina Ferri e, dopo l’incontro con Emanuela Nava, proseguirà il 23 aprile con Marco Magnone autore, con Fabio Geda, della saga Berlin. Le classi terze incontrano altri autori.

Da ricordare che in tutta Italia i lettori (e per essere definiti tali basta aver letto almeno un libro l’anno per motivi non strettamente professionali o scolastici) erano il 42% della popolazione di età superiore ai 6 anni nel 2015, ma sono scesi al 40,5% nel 2016. Per avere un paragone: in Norvegia i lettori sono oltre il 90%, in Spagna oltre il 60%. Al Bottegone, periferia di Pistoia già capitale italiana 2017 della cultura, vanno in controtendenza: i libri amano leggerli.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Pistoia

"Storie e immagini di vita", la presentazione alla biblioteca San Giorgio

PISTOIA - Nell’ambito del nuovo ciclo di “Leggere, raccontare, incontrarsi...”, mercoledì…

Il 24 febbraio Nursery Campus tavola rotonda sul tema" Pistoia post capitale della cultura"

PISTOIA - Il Comitato Promotore per il Club Per L’Unesco di Pistoia e l’Associazione G713…

Reportpistoia su Facebook