Contenuto Principale
Notice
  • There is no category chosen or category doesn't contain any items

Pistoia, rifiuti abbandonati alla chiesa di San Paolo

PISTOIA – Sacchetti pieni di immondizia, scatole di elettrodomestici, borse di plastica e cartone.

E ancora scatoloni per gli indumenti, ombrelli rotti e cartacce che svolazzano in giro. È quel che è stato scaricato accanto ai cassonetti privati della raccolta differenziata della chiesa di San Paolo, in via della Rosa.

Sono i residenti e i commercianti della via a lamentare questa mancanza di decoro e l'inciviltà dei cittadini. “Non è possibile vedere questa scena che si ripete ogni settimana – ci spiega la proprietaria della libreria Taberna Libraria – da qui Publiambiente passa ogni giovedì sera a raccogliere i sacchetti della differenziata e a svuotare i cassonetti della chiesa e dell'oratorio di San Paolo. Qualche furbetto, che non vuole recarsi ai cassonetti più vicini o lasciare il proprio sacchetto davanti casa, da settimane lascia di tutto di fianco ai cassonetti della chiesa sperando che Publiambiente prima o poi li raccolga”.

E spesso – ci dice una signora residente in via della Rosa – Publiambiente li raccoglie e li porta via, magari qualche giorno dopo, ma non starebbe comunque a loro occuparsi di quell'immondizia.
L'inciviltà di chi non ha rispetto delle più banali regole ha quindi fatto partire una segnalazione agli uffici di Publiambiente da parte dei residenti indignati da questo brutto scenario.

Anche don Giordano, il parroco di San Paolo, ha notato il problema dello scarico rifiuti accanto ai cassonetti della parrocchia. "Ci è proprio capitato di vedere persone che, come se niente fosse, gettano la spazzatura ai bidoni della chiesa - racconta don Giordano - Sono residenti di corso Fedi, corso Gramsci e di altre vie vicine che anche in pieno giorno lasciano qui l'immondizia e poi tornano a casa o fanno un giro per la città. Ad alcuni di questi, colti in flagrante, abbiamo chiesto di smettere di lasciare qui l'immondizia ma niente è cambiato".

Nel centro storico è prevista la raccolta differenziata con ritiro porta a porta nei giorni prestabiliti dal calendario di Publiambiente. Tale soluzione non deve andare a genio a quei residenti del centro che, per pigrizia o per mancanza di rispetto dell'ambiente, lasciano i propri rifiuti vicino ai cassonetti riservati ai ristoranti o direttamente nei cestini del Comune distribuiti lungo le vie cittadine.

Nel primo caso non si vede certo un bello spettacolo, nel secondo succede che i rifiuti dei passanti - un fazzoletto o una coppetta di gelato - finiscono a terra, fuori dai cestini, dato che spesso questi sono totalmente occupati dal sacchetto della spazzatura di qualche residente.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna