Contenuto Principale

Il futuro di Hitachi è Rock. Manfellotto: "Rivoluzionerà il trasporto regionale"

Il futuro di Hitachi è Rock. Manfellotto: "Rivoluzionerà il trasporto regionale" foto Alessandro Vivarelli

PISTOIA - “Un treno che rivoluzionerà il trasporto regionale del futuro”: così l'amministratore delegato di Hitachi Rail Italia Maurizio Manfellotto ha definito il nuovo convoglio che uscirà dallo stabilimento pistoiese di via Ciliegiole.

Stamattina è stato effettuato il primo, simbolico, punto di saldatura che segna l'avvio della nuova produzione. Erano presenti Renato Mazzoncini, amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, insieme ai vertici di Trenitalia Tiziano Onesti (presidente) e Barbara Morgante (amministratore delegato). Il treno si chiamerà “Rock” - e rientra nella famiglia dei già conosciuti Jazz e Swing, ma con caratteristiche tecniche del tutto innovative.

La nuova livrea, in scala ridotta naturalmente, è stata svelata alla stampa. Composto da 5 carrozze, lungo 136 metri e largo 2,8, il nuovo treno Rock avrà una capacità complessiva di 656 passeggeri (il top di gamma del settore), e 4 carrelli motore che gli consentiranno di raggiungere una velocità di 160 Km/h, con una accelerazione superiore a 1 m/sec2. Caratterizzato da casse in lega leggera, da motori di trazione distribuiti lungo l’intero convoglio e ampi spazi a disposizione dei passeggeri, consentirà prestazioni uniche sul mercato in termini di peso a passeggero, capacità di trasporto per unità di lunghezza, consumi a passeggero chilometro (-30% rispetto ai più recenti veicoli circolanti in Italia), e garantirà allestimenti interni e dotazioni diversificate in modo da rispondere alle varie esigenze espresse dalle Regioni committenti.

Soddisfazione è stata espressa sia da Trenitalia che da Ferrovie dello Stato, che hanno sottolineato più volte l'importanza di garantire il rispetto dei tempi di consegna, previsti a partire dal 2018. L’accordo quadro siglato fra Hitachi Rail Italy e Trenitalia prevede possibilità di fornitura fino a 300 treni per un importo complessivo di circa 2,6 miliardi di euro. La flotta fa parte della nuova fornitura da 450 nuovi convogli per il trasporto regionale, del valore complessivo di 4 miliardi di euro.

 "Sono orgoglioso innanzitutto che questo nuovo treno sia prodotto in Toscana - ha detto l'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli - siamo anche molto soddisfatti perché entrerà in servizio nella nostra regione nel 2019-2020 grazie al nuovo contratto di servizio con Trenitalia".

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Pistoia

Lavori in corso: cambia la viabilità sulla Fiorentina

PISTOIA – Martedì 17 ottobre dovranno essere realizzati lavori di manutenzione di un muro…

Udito e qualità della vita, il convegno di Audiomedical alla fondazione Tronci

PISTOIA - Audiomedical Pistoia, azienda che opera in ambito sanitario, da 35 anni…

Convegno sui diritti umani organizzato dagli avvocati pistoiesi

PISTOIA – Si svolgerà nel Palazzo dei Vescovi, venerdì 20 ottobre, un convegno dedicato…

Reportpistoia su Facebook