Contenuto Principale

Lotta alle mafie: parte alle scuole Raffaello il progetto "Legami di libertà"

PISTOIA - La scuola secondaria di primo grado Raffaello di Pistoia ha ottenuto con grande soddisfazione di tutti il finanziamento dalla prestigiosa Fondazione Carlo Marchi di Firenze per il progetto “LEGAmi di LIberTA’” sul tema della lotta alla mafia e alla corruzione.

Il progetto è stato realizzato in rete con altre cinque scuole del nostro territorio che vanno dalla montagna alla piana e che da sempre sono impegnate per la promozione e la diffusione della cultura della legalità e del civismo.

La scuola Raffaello, capofila e responsabile del progetto, ha scelto l'educazione ai diritti umani come parte fondante e distintiva del proprio piano dell'offerta formativa, avvalendosi negli anni di collaborazioni importanti con, ad esempio, la Fondazione R. Kennedy e con Unicef. Dal 2006 esiste nell'istituto il Parlamento dei ragazzi, un organo rappresentativo tramite il quale gli studenti possono dare forma alle loro idee, discutere e cercare di trovare soluzione a problemi che emergono nella scuola.

Non solo: grazie al Parlamento, i ragazzi possono entrare in relazione con studenti delle altre scuole, con rappresentanti delle istituzioni e con veri e propri difensori della legalità, delle sentinelle di giustizia che nella loro vita si sono adoperate per la difesa dei diritti umani. E qui vale la pena ricordare l'ultimo emozionante incontro che è avvenuto nell'auditorium della scuola Raffaello il 14 dicembre scorso con Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa che ogni giorno mette in atto con forza e determinazione il sacro diritto di tutti gli esseri umani all'accoglienza e alla cura.

Il progetto “LEGAmi di LIberTA’” prevede varie fasi che culmineranno, nella prima metà di maggio, in un Festival della legalità in cui i ragazzi dei vari istituti presenteranno i lavori e le esperienze nella cornice storica del giardino di Piazza d'Armi a Pistoia. Il tema della lotta alla mafia sarà trattato dal punto di vista storico, economico, sociale e culturale e sarà svolto in maniera diversa anche in relazione all'età degli studenti e alle peculiarità delle varie scuole. Tutti gli Istituti, attraverso azioni differenti, contribuiranno ad educare i giovani cittadini alla legalità, per una società più giusta. Per la definizione del progetto l'Istituto si è avvalso della preziosa collaborazione e consulenza del Sig.Giacomo Signorini e del sostegno del Circolo Bugiani.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Pistoia

Pistoia, un corso di fumetto delle Isole del Sapere

PISTOIA - Come si realizzano i fumetti, un corso delle Isole del Sapere. L'appuntamento è…

Elena Mearini con Strategia dell'addio oggi a Les Bouquinistes

PISTOIA - Venerdì 23 giugno alle 18.30 presso la libreria indipendente Les…

Pistoia, venerdì 30 "Sant'Agostino in Festa". Musica e street food

PISTOIA - Venerdì 30 giugno a Pistoia, in zona Sant'Agostino alle 21 si suona rock.

Pistoia, al Caffè La Corte il cantautore Mapuche

PISTOIA - Giovedì 22 giugno al Caffè La Corte il cantautore: Mapuche.

Reportpistoia su Facebook