Contenuto Principale

ViBanca e Confcommercio insieme con "Capitale Pistoia"

PISTOIA - Da venti a cinquantamila euro per le piccole e medie imprese del territorio che si preparano in vista dell'importante appuntamento con Pistoia Capitale italiana della cultura 2017.

Questo il senso di Capitale Pistoia, il pacchetto finanziario siglato stamani tra ViBanca – Banca di Credito Cooperativo di San Pietro in Vincio e Confcommercio Imprese Pistoia e Prato, con la collaborazione di Centro Fidi. Per finanziare questo importante progetto, ViBanca mette a disposizione un plafond di risorse che ammonta a due milioni di euro. Si tratta di un finanziamento chirografario della durata di 18 mesi con rate di soli interessi e saldo dell'intero importo alla scadenza. Alle risorse potranno accedere le aziende associate a Confcommercio che potranno in questo modo attrezzarsi al meglio per sfruttare le opportunità offerte da Pistoia Capitale. Il tutto con la garanzia dell'80% dell'intero finanziamento da parte di Centrofidi.

Un pacchetto di risorse in sostanza, nato per rispondere e soddisfare al meglio le esigenze di liquidità delle piccole e medie imprese. Le risorse infatti, potranno essere usate non solo per gli investimenti, ma anche per scorte e pagamento di fornitori e dipendenti da sostenere o sostenuti negli ultimi dodici mesi di attività. A sancire l'accordo, siglato stamani nella sede ViBanca di via degli Orafi a Pistoia, il presidente dell'istituto di Credito, avvocato Patrizio Rosi, accompagnato dal vice-direttore generale Sandro Savelli, dal responsabile commerciale Andrea Arretini e dal presidente di Confcommercio Imprese Pistoia e Prato Stefano Morandi.

“Questo pacchetto testimonia ancora una volta la vicinanza di ViBanca alle realtà economiche locali. Per questo ringraziamo Confcommercio e Centrofidi. La città – ha sottolineato il presidente Rosi – dovrà farsi trovare in piena efficienza all'evento di Pistoia Capitale. Servono risposte importanti, specialmente per quel che riguarda la mancanza di percorsi turistici ad hoc per i tanti visitatori previsti e per la questione relativa ai parcheggi necessari per l'accoglienza dei turisti”.

“La nostra banca attribuisce all'iniziativa grande importanza – ha commentato il vice direttore generale dell'Istituto Sandro Savelli – sia sul lato del sostegno al tessuto economico che da quello culturale, verso il quale siamo storicamente sensibili. Tutto ciò si salda in vista di Pistoia Capitale della cultura 2016, che dovrà essere colta come un'occasione quasi irripetibile per una crescita d'immagine che faccia da traino all'economia locale”.

“Introdurre “Capitale Pistoia” alla vigilia del 2017 significa per noi dare un ulteriore strumento alle aziende per farsi trovare pronte di fronte all'importante appuntamento di Pistoia Capitale – ha detto il presidente di Confcommercio Stefano Morandi. Occorre fare tutto il possibile per cavalcare questa opportunità che dovrà avere ricadute positive sull'intero sistema economico locale e non solo”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna