Contenuto Principale

Il presepe vivente alle Fornaci e tante altre iniziative nel progetto "Socialmente"

Il presepe vivente alle Fornaci Il presepe vivente alle Fornaci

di Michele Galardini

PISTOIA – Un lavoro silenzioso ma fondamentale portato avanti da molti anni, due dei quali, gli ultimi, sotto il nome “Socialmente”.

Il lavoro è quello delle associazioni di volontariato che nel primo pomeriggio di oggi si sono ritrovate allo spazio incontri L'Angolo, nel cuore delle Fornaci, in concomitanza col corteo del presepe vivente. Un'occasione per ribadire, insieme al Comune rappresentato dall'assessore Tina Nuti (nella foto assieme a Matelda Fedi dello spazio incontri) quanto è stato fatto finora sul lato delle attività di promozione sociale a favore degli anziani. “Abbiamo un grande contenitore – ha detto l'assessore Nuti - dentro il quale possiamo raccogliere esperienze storiche come il presepe vivente, esperienze nuove e altre che venivano fatte all'interno dell'assessorato al sociale. Il tutto per creare un'offerta molto più ampia. Dentro il progetto Socialmente del Natale ci sono eventi che non erano mai stati organizzati in passato come il pomeriggio di festa con animazione e rinfresco svoltosi venerdì 12 al circolo dell'Immacolata o le gite, a Gubbio (18 dicembre) e Le Piastre (30 dicembre)”.

Fra i tanti momenti inediti alla cittadinanza quello socialmente più rilevante è sicuramente il gran pranzo di Natale che si svolgerà giovedì 25 alle 13 nello spazio incontro L'Angolo, realizzato, così come tutte le altre iniziative, grazie alla collaborazione con i volontari delle associazioni Auser, Anteas, Filo d'argento Verde Soccorso, Avis, Aicad, Synthesis, Croce Verde e Misericordia di Pistioia.

L'impegno del progetto “Socialmente” al fianco degli anziani non si esaurisce nei sei eventi natalizi ma si prolunga nel corso dell'anno sia all'interno de L'Angolo, con feste e momenti conviviali, sia in altre location della provincia, come “L'ora del tè” nella quale gli anziani con difficoltà ad uscire di casa ricevono amici e vicini di casa nella propria abitazione, oppure gli spazi di pubblica utilità a Le Grazie o Villa di Baggio, dove vengono accolti gli anziani in attesa del medico, con particolare garbo e cortesia.

Simbolo della necessità di sostenere in tutti i modi possibili le persone anziane soprattutto ribadendo la centralità del loro ruolo all'interno della famiglia, soprattutto per i nipotini, è stato proprio il corteo del presepe vivente di oggi che ha attraversato tutto il quartiere dalle scuole Leonardo Da Vinci fino allo spazio incontri. Una nonna che tiene per mano due bambini in testa alla carovana in costume il cui percorso nasce dalla scuola, attraversa un'intera vita fatta di strade e incroci per poi arrivare in luogo dove passare felicemente e in compagnia i giorni della terza età.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Pistoia

Piteccio ricorda i bombardamenti alleati e le 39 vittime

PISTOIA – Settantaquattro anni fa, le bombe caddero anche su Piteccio. Il 28 aprile 1944…

“Maratonina del partigiano”: modifiche alla viabilità a Bonelle il 25 aprile

PISTOIA - Mercoledì 25 aprile si svolgerà una manifestazione sportiva denominata…

“CurarSì. Incontri sulla salute”. Giovedì 26 malattie neurodegenerative

PISTOIA - Prosegue la collaborazione tra la Fondazione Banca Alta Toscana e la LILT…

Pistoia festeggia la Liberazione, modifiche alla viabilità

PISTOIA - Mercoledì 25 aprile avranno luogo manifestazioni ed iniziative collaterali alla…

I Carc: il 25 Aprile in piazza San Lorenzo

“Il 25 Aprile non è solo una ricorrenza istituzionale, ma anche un momento di lotta,…

Reportpistoia su Facebook