PISTOIA
PISTOIA

Al liceo scientifico "Amedeo di Savoia duca di Aosta"

Alle 15.30 affluenza bassa, solo del 43%

Lo chef Federico Fusca e il pizzaiolo Manuel Maiorano

Contro un albero durante le prove della Cortona-Camucia

“Impennata di reati a Pistoia: giusto non impedire di difendersi”

Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo

Confcommercio chiede una maggiore efficienza

La Polizia l'ha trovato al bar Aurora, tranquillo a vedersi la partita 

Nel nome del culto Jacopeo, delegazione pistoiese in Spagna

Le sanzioni disciplinari sono state decise all'unanimità

Per don Biancalani la sottolineatura di un dramma

di Gina Nesti

PISTOIA- Giovedì 11 aprile primo appuntamento con “Le storie nel piatto de La Bettola”, nell'omonimo ristorante di via Porta San Marco 69. Si tratta di una proposta innovativa che mette insieme la cultura della cucina e quella del racconto. L'apertura del progetto sarà affidata alla scrittrice Donatella Moica che dialogherà con la giornalista Martina Notari.

Viaggiatrice, imprenditrice e scrittrice, la vita di Moica è caratterizzata dalla passione e dalla voglia di esplorare sempre nuovi orizzonti, scrivendo ha trovato la vera libertà.

Durante la cena Dora Donarelli, registra teatrale, leggerà alcuni brani dell’ultimo libro della Moica “La forma della neve”; Lorenzo Turi allieterà la serata con la musica.

Il progetto “Le storie nel piatto della Bettola” è nato da un’idea di Paola Pazzaglia e Antonella Ghilardi, titolari del locale, con l’obbiettivo di farlo diventare un appuntamento mensile: ogni volta un personaggio racconta se stesso, la sua storia. Pittori, poeti, attori, cantanti, scrittori, musicisti, sportivi se vorranno si potranno raccontare a “Le storie nel piatto de La Bettola” davanti ad un pubblico che condividerà le proprie esperienze con la cultura della cucina tradizionale. Il personaggio, nel raccontarsi, dovrà legare gli avvenimenti della propria vita ai sapori: salato, piccante, agro, dolce.

A ogni cena verrà dedicato un piatto che rimarrà nel menù fino all'appuntamento successivo. Nel caso di Donatella Moica, il suo libro ha dato il nome a un dolce, così “La forma della neve”, rimarrà nel menù fino al prossimo appuntamento.

Anche le titolari racconteranno, ogni volta, un po’ di se stesse, la loro esperienza di vita, i sette anni di storia culinaria nei sapori tradizionali pistoiesi, come sono riuscite a dare un tocco di innovazione ed estro in tutto quello che fanno.

Nel depliant di presentazione, Pazzaglia ha spiegato il suo modo di sentire e di proporre il cibo: “Il cibo crea felicità, ricordi, emozioni che durano per sempre. Ogni persona ti ispira ricette e piatti che hanno una natura e una storia diversa. E quando cucino non mi basta soddisfare il palato del mio ospite: voglio vederlo felice”.

La cucina è un luogo dove un tempo parenti e amici si incontravano durante le feste per preparare pranzi e cene da consumare tutti assieme.

“Da sempre nelle cucine ci si riuniva e ci si raccontava storie - ricorda Paola -. Da piccola ricordo che nelle feste di Natale e di Pasqua, le mamme le zie si riunivano intorno al tavolo e facevano i tortellini per natale, i dolci tipici di Pasqua e si raccontavano tutto quello che era successo ad ognuna di loro durante il periodo che non si erano viste. La cucina è un punto di incontro dove ci si confronta e ci si racconta, tutte le cose più importanti sono state create intorno ad un tavolo”.

La cena di giovedì 11 aprile propone sformatino di spinaci e crema di parmigiano, millefoglie di melanzane, risotto ai carciofi, Peposo dell’Impruneta con crema di patate, dolce “La forma della neve”, acqua, vino e caffè. Costo 30 euro a persona.

Prenotazioni al 0573 29662, o sul web a thefork.it.

Solita misura cautelare il 19 novembre scorso

Cinema, presentazioni di libri e Maratonina del Partigiano

Novità anche per i parcheggi Pertini, Cavallotti e San Lorenzo

E' successo ieri pomeriggio, denunciato dalla Polfer un 24enne

Un caso emblematico di come funziona il Sistema regionale

Anche in via Ramini provvedimenti al traffico

Mercoledì, 03 Aprile 2019 09:59

Bullismo: "Se studiano no bocciatura"

"Se si danno da fare assolutamente non saranno bocciati"

Denunciata una coppia di ragazzi

Verrà vagliato dalla Giunta per l'approvazione 

Altri 46 accertamenti in corso da parte della Polizia Municipale

Ogni martedì dalle 15 alle 17 in via Gentile 40

In un convegno il bilancio delle attività di inclusione sociale

Dalle 22 di giovedì 4 alle 6 di venerdì 5 aprile

Il recupero del paesaggio napoletano con l'aiuto del Club Lions

Per tutti obbligo di frequenza e lavori socialmente utili

Al via il bando della Fondazione per progetti di valore culturale

La Giorgio Tesi Group alla Design Week, dal 9 al 14 aprile

Potenziata la sorveglianza anche con cani antidroga