Contenuto Principale
Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 445
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 454
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 444

Pistoia balla a ritmo di folk con i The Lumineers

The Lumineers in piazza del Duomo The Lumineers in piazza del Duomo Foto di Alessandro Vivarelli

di Ilaria Lumini

PISTOIA - I The Lumineers sono saliti ieri sera sul palco del Pistoia Blues davanti a una folla entusiasta, dando prova non solo della loro bravura strumentale, ma anche della passione che contraddistingue un gruppo alla loro prima nazionale.

Sulle note di “Ho Hey”, che ha segnato l'ascesa verso il successo della band, il pubblico è impazzito: salti, balli, voci al cielo e tanta voglia di cantare assieme ai cinque ragazzi americani e alla loro musica folk.

Con i pezzi del loro album, “The Lumineers”, la band ha suonato ininterrottamente per un'ora e mezzo e non sono mancate forti emozioni. A metà concerto Wesley, Jeremiah e Ben (rispettivamente voce, batterista e bassista del gruppo) sono “saltati” letteralmente in mezzo piazza del Duomo suonando e cantando tra i fan in delirio che hanno circondato i musicisti ballando a ritmo di musica. Il coro e le urla del pubblico si sono alzate all'unisono quando gli accordi di chitarra di Schultz hanno preannunciato l'inizio della canzone “Stubborn love”.

I The Lumineers hanno regalato al popolo del Pistoia Blues un bellissimo concerto, suonato con grande maestria e con tanta voglia di fare musica per divertire il pubblico. Una band che con i loro pezzi a tratti malinconici ma pieni di grinta, ha colorato la sesta serata di concerti a ritmo di pianoforte, batteria, violoncello, chitarre e basso. Il gruppo, a fine concerto, è stato poi richiamato a gran voce sul palco dai fan in delirio regalando così un'altra mezz'ora di musica alla notte pistoiese.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna