PIANA

Lunedì, 08 Ottobre 2018 11:18

Quarrata, ecco i vincitori del concorso fotografico 'Obiettivi'

Indetto dalla Fondazione Banca Alta Toscana

QUARRATA - E’ stata inaugurata sabato 6 ottobre, nella piazza Coperta del Polo Tecnologico di Quarrata, la mostra con le fotografie partecipanti al concorso indetto dalla Fondazione Banca Alta Toscana “Obiettivi”. Tema di questa prima edizione è stato “Vecchie e nuove architetture a confronto”.

Il concorso, realizzato e promosso dalla Fondazione in collaborazione con il Foto Club Misericordia di Pistoia e il Gruppo Fotoamatori Pistoiesi, era riservato ai residenti nelle province di Pistoia e Prato e nei Comuni di Empoli, Vinci e Campi Bisenzio. Agli iscritti era stata richiesta una partecipazione con un massimo di quattro fotografie, a colori o in bianco e nero, realizzate con macchina fotografica (reflex o digitale), applicazioni telefoniche o drone.

L’adesione al tema, inoltre, prevedeva un invio di una o due coppie di fotografie, che mettessero a confronto due strutture architettoniche - una vecchia e una moderna - della medesima tipologia. La commissione - composta da Marco Magrini, Emiliano Matani, Pierluigi Lottini per il Foto Club Misericordia di Pistoia e Daniela Danelli, Paolo Fichera e Gabrio Zannelli per il Gruppo Fotoamatori Pistoiesi - nel designare i vincitori del concorso, ha giudicato le immagini in base alla coerenza e all’originalità nell’interpretazione del tema, alla tecnica e alla capacità di suscitare emozioni e sensazioni.

Nel corso della cerimonia - dopo i saluti di Franco Benesperi, Presidente della Fondazione Banca Alta Toscana, Mauro Mazzoncini, per il Fotoclub Misericordia Pistoia, e Gaetano Severini, per il Gruppo Fotoamatori Pistoiesi - sono stati quindi assegnati i premi agli autori delle fotografie vincitrici.

E’ stata la composizione “Le 500” di Gregorio Turini, residente a San Marcello Piteglio, ad aggiudicarsi il primo premio, grazie alla coerenza mostrata nella composizione e nell’organizzazione dell’immagine. La commissione ha ritenuto che il dualismo fosse stato pienamente rispettato e che la coerenza tecnica risultasse da una ricerca attenta nello scatto e da una buona presentazione. Eccellente è stata giudicata anche la stampa dei materiali.

A “Stesso dipinto, diversa cornice 1 e 2” del pistoiese David Dolci è stato, invece, attribuito il secondo premio, grazie all’originalità del punto di vista e all’aver fotografato una situazione analoga nella proporzione e nel cromatismo. La composizione, a parere della commissione, mostrava una notevole precisione, mentre l’immagine risultava molto pulita, anche grazie all’identica cromaticità dei rettangoli azzurri centrali.

Fabio Di Stefano, residente a Pistoia, con “Stazione Metropolitana Toledo, Napoli” e “Scala di Giuseppe Momo, Musei Vaticani” ha vinto, invece, il terzo premio per la giusta contrapposizione antico/moderno nell’analogia dell’elemento architettonico rappresentato. Menzione speciale, infine, a Elisa La Mendola di Quarrata per “Londra, tra il vecchio e il nuovo”, la cui originalità della composizione, secondo il giudizio della commissione, mostrava capacità di sintesi, risultando, pertanto, molto gradevole.

La mostra fotografica rimarrà aperta, presso il Polo Tecnologico, fino a domenica 14 ottobre 2018, con il seguente orario: dalla domenica al venerdì, ore 17.00-19.00; sabato, ore 10.00-12.00 / 17.00-19.00.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.