PIANA

Sabato, 22 Settembre 2018 10:24

Quarrata, lei lo denuncia e lui: "ti uccido"

Per i magistrati l'unica misura per tutelare la vittima è stato arrestarlo

QUARRATA - Quando ha sporto denuncia dai carabinieri lui si è presentato in caserma: "Ti uccido se ti trovo con un altro". 

Una frase questa, detta davanti ai militari. Che non hanno aspettato un secondo per arrestarlo: la procura e il tribunale hanno concordato sul fatto che per tutelare efficacemente la vittima la carcerazione del 45enne sarebbe stata l’unica misura applicabile. 

Ora si trova al carcere di Santa Caterina in Brana dove sarà interrogato nei prossimi giorni. 

I carabinieri della stazione di Quarrata hanno eseguito nei giorni scorsi un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Pistoia Luca Gaspari nei confronti di I.M., 45enne operaio di origini rumene con varie vicende penali a suo carico, residente a Quarrata, per maltrattamenti ripetuti e protratti nel tempo nei confronti della ex convivente.

L’uomo è accusato di una serie di episodi verbalmente e fisicamente violenti nei confronti della vittima, una 45enne sua connazionale che, al termine del burrascoso rapporto intercorso con l’arrestato, avviato nel 2014 e protrattosi fino all’agosto di quest’anno, ha trovato il coraggio di denunciare ai carabinieri di Quarrata che hanno svolto le indagini coordinate dal pm Claudio Curreli, una situazione non più sostenibile.

Per anni l’uomo avrebbe maltrattato la compagna con ingiurie, minacce e percosse a causa del suo carattere violento caratterizzato da morbosa gelosia nei confronti della donna.

In un caso la donna era stata minacciata di morte dall’uomo con un coltello mentre nell’agosto di quest’anno sarebbe avvenuta l’aggressione più grave, che ha indotto poi la vittima alla denuncia.

La donna, che non è mai andata al pronto soccorso, presentava vari lividi sulle braccia e sul corpo rilevati dagli stessi carabinieri, dovute ai pugni con i quali l’uomo l’aveva più volte colpita.

Il carattere violento e spregiudicato dell'ex compagno lo ha indotto perfino a recarsi in caserma lo stesso giorno nel quale la donna aveva sporto denuncia, dichiarando ai militari che l’avrebbe uccisa se si fosse accompagnata con un altro uomo.

 

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.