PIANA
Domenica, 20 Maggio 2018 17:20

Trascuratezza attorno al Centro per l'Impiego

Il sopralluogo di Legambiente nello spazio interno del Centro Impiego a Vignole Il sopralluogo di Legambiente nello spazio interno del Centro Impiego a Vignole

Legambiente Quarrata denuncia l'abbandono della zona

QUARRATA – Sempre a caccia di problemi ambientali, questa volta Il presidente di Legambiente Quarrata Daniele Manetti si è imbattuto in un episodio di “degrado e trascuratezza” che circonda il “Centro Impiego Pistoia” di Vignole, ai bordi della via 4 Novembre.

La denuncia è arrivata da alcuni cittadini indignati. Una indignazione del tutto legittima, ci pare.

Questo il resoconto del sopralluogo, che come al solito Legambiente Quarrata accompagna con una esplicita documentazione fotografica: “dalla strada abbiamo notato che c’è una colonna fortemente  inclinata  vicino all’ ingresso del centro, che sporge pericolosamente verso la via 4 Novembre. Inoltre, oltre all’erba alta, lungo il muro c’è nato anche un bel fico e se continua a crescere ne potremo presto cogliere i frutti”.

Non è finito. Le sorprese sono anche nella parte interna del Centro Impiego. “Fra l’erba alta – scrive Minetti - c’è un contenitore divelto e scaraventato per terra,  per la raccolta di pile e batterie usate ed esauste”.

Alla faccia delle buone pratiche della raccolta differenziata!

Andando avanti, il quadro elettrico incassato nel muro di cinta ha gli sportelli aperti. E ancora: “nel giardino interno l’erba è altissima e in alcuni punti ci sono stati scaricati portaceneri pieni di cicche, un vero schiaffo ecologico ed ambientale”.

Se pensiamo che questo è un Centro in cui si dovrebbe offrire lavoro, la struttura non appare propriamente adeguata.

Legambiente Quarrata chiede così agli Enti pubblici interessati un opportuno ripristino. E “Legambiente Quarrata, nei limiti delle proprie forze, se ci sarà l’opportunità, come sempre darà una mano a ripristinare dal degrado e dall’abbandono questo posto pubblico, strategico per l’impiego dei cittadini”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita