PIANA
Sabato, 28 Aprile 2018 21:31

Defi Pratesi, aperta la procedura di licenziamento

Le lavoratrici della Pratesi di fronte all'azienda con il Vescovo di Pistoia Le lavoratrici della Pratesi di fronte all'azienda con il Vescovo di Pistoia

A casa tutti i dipendenti dell'azienda

CASALGUIDI – Per la Defi Pratesi di Casalguidi avanti tutta con i licenziamenti. La proprietà infatti, nonostante gli incontri in corso e la richiesta di altri confronti per arrivare ad una soluzione meno drammatica, ha dato il via alle procedure di licenziamento. 

“In tutta risposta alla richiesta d’incontro della scorsa settimana da parte del Sindacato che chiedeva conto delle prospettive aziendali e sul rispetto del pagamento della mensilità di marzo - scrivono in una nota congiunta Filctem/cgil Femca/cisl Uiltec/uil di Pistoia e le

RSU Defi - l’Azienda ha attivato la procedura di mobilità per il licenziamento di tutti i dipendenti confluiti in Casatex con la sola esclusione di 5 approdati nell’azienda commerciale e creativa denominata 'Tre Righe'”.

L’Azienda persevera inoltre nel rifiuto di presentare un piano di fatturato (che aveva invece promesso ai sindacati per il 12 aprile) allo scopo di consentire di progettare uno studio di fattibilità. Con l'obbiettivo di individuare un soggetto che potesse rilevare l’attività produttiva.

“Per queste ragioni il Sindacato e la RSU - scrive la nota dei sindacati - chiederanno alla Regione Toscana la convocazione di un tavolo in “Plenaria” con lo scopo di comprendere realmente quale sia il piano industriale, ammesso a questo punto che esista, per quanto riguarda la continuità produttiva, mantenendo le promesse fatte ai lavoratori e consentendo così di dare una prospettiva alle dipendenti ed alle loro famiglie che invece, a fronte degli atti pervenuti oggi, a breve si ritroveranno in mezzo ad una strada”.

Intanto le lavoratrici Pratesi saranno presenti al corteo del 1 Maggio a Pistoia ed una delegazione porterà la loro testimonianza anche alla manifestazione nazionale a Prato dove parleranno i Segretari generali di Cgil Cisl Uil nazionali.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita