Contenuto Principale

Prende la moglie a martellate, lei è gravissima. Le fasi dell'aggressione

QUARRATA – E' cominciato tutto per un diverbio “per futili motivi”. Poi però il marito ha afferrato un martello colpendo la moglie più volte, ferendola alla testa e ad una mano. Il marito, 77 anni, è stato arrestato per tentato omicidio.

La moglie, 66 anni, è ricoverata a Careggi in gravi condizioni.

E' successo nella frazione di Catena, in via San Michele. Drammatiche le fasi dell'aggressione. Dopo essere stata colpita ripetutamente con il martello, la donna, sanguinante, ha cercato di fuggire alla furia del marito, uscendo dalla sua casa e rifugiandosi nel cortile di un’abitazione limitrofa. Qui una vicina di casa, resasi conto del dramma accaduto, ha avvisato la figlia. Ed è in quel momento, erano circa le 13 di oggi, che è scattato l'allarme al 118 e ai carabinieri.

Il marito dopo l’aggressione è rimasto in casa e all’arrivo dei soccorsi è apparso in stato confusionale. Gli operatori sanitari si sono occupati subito della donna, che è stata ricoverata in codice rosso prima al Pronto Soccorso del San Jacopo e in serata all'ospedale Careggi di Firenze. I colpi ricevuti alla testa avrebbero infatti causato lesioni gravi. E le condizioni di V. R. sono considerate molto serie.

Intanto il marito, G.G. originario del senese (mentre la donna è originaria di Caserta), è stato trattenuto presso la caserma di Quarrata ove è stato sentito dai militari e successivamente arrestato per tentato omicidio. Per lui si sono aperte le porte del carcere di Santa Caterina in Brana. Il magistrato ha anche disposto il sequestro dell'abitazione che è stata teatro dell'aggressione. Sulla vicenda indagano i carabinieri di Quarrata e quelli del Norm di Pistoia. (m.d.)

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna