PIANA
Martedì, 06 Giugno 2017 13:33

Banca di Vignole e Artigiancredito tirano la ripresa: pronti 10 milioni alle Pmi

QUARRATA – Una serie di finanziamenti, a condizioni particolarmente agevolate, per sostenere l’attività e lo sviluppo delle piccole e medie imprese.

È il frutto della convenzione “BCC Ripresa facile”, siglata tra la Banca di credito cooperativo di Vignole e Montagna Pistoiese e ACT-Artigiancredito Toscano. Con la finalità di sostenere la ripresa economica del proprio territorio di competenza (le province di Pistoia, Prato e Firenze), la Banca metterà a disposizione un plafond di 10 milioni di euro per finanziamenti a piccole e medie imprese, a tassi molto convenienti e che saranno garantiti da Artigiancredito Toscano fino all'80% dell'importo concesso.

L'accordo, che si inserisce nell'ambito di uno schema quadro sottoscritto da ACT e Federazione Toscana Banche di Credito Cooperativo, sarà operativo per tutto il 2017 e sarà portato avanti da Banca Alta Toscana credito cooperativo, il nuovo istituto di credito che dal 1 luglio nascerà dalla fusione di Bcc Vignole e Montagna Pistoiese e Bcc Masiano.

Sono due le tipologie distinte di finanziamenti: una prima linea riguarda gli investimenti in beni materiali, immateriali e finanziari effettuati a partire dai 12 mesi antecedenti la data di richiesta dell’operazione, mentre il secondo filone è finalizzato ad ottenere liquidità. La convenzione prevede un importo minimo finanziabile di 40mila euro, con una durata variabile dai 3 ai 7 anni e la possibilità di un preammortamento di 12 mesi. L’importo, come detto, è garantito fino all’80% da Artigiancredito Toscano. Nella convenzione, le parti si impegnano a contenere, nell’ambito di trenta giorni, i tempi di delibera delle richieste presentate dalle imprese.

La collaborazione tra Artigiancredito e Bcc Vignole e Montagna Pistoiese, che nel 2016 ha visto quasi 5 milioni di euro di finanziamenti deliberati, ha iniziato il 2017 con ottimi risultati. Nei primi cinque mesi di quest'anno Bcc Vignole e Montagna Pistoiese e Bcc Masiano, che dal prossimo 1 luglio daranno vita a Banca Alta Toscana credito cooperativo, hanno superato complessivamente i 3,2 milioni di euro di finanziamenti deliberati anche grazie alla sottoscrizione della nuova convenzione.

“Con questo accordo - afferma il presidente Giancarlo Gori - prosegue il proficuo rapporto di collaborazione che la nostra Banca ha costruito negli anni con le associazioni di categoria e con Artigiancredito toscano, con l'obiettivo comune di sostenere le piccole e medie imprese del territorio, traghettandole fuori dalla crisi”.

“La nostra Banca ha adeguata liquidità per soddisfare la domanda sana di credito proveniente dal territorio - afferma il direttore generale Elio Squillantini - ed è pronta a mettere in campo somme significative per corrispondere alle richieste di finanziamento delle imprese. Qualche segnale positivo di controtendenza, dopo anni di difficoltà dell'economia locale, si può apprezzare e il nostro impegno assieme ad Artigiancredito Toscano è dare risposte in tempi rapidi agli imprenditori che vogliono scommettere sul futuro con nuovi investimenti”.

“La competitività delle BCC - dichiara il Direttore Generale di Artigiancredito Toscano Paolo Pasqualetti - è caratterizzata dal loro radicamento nel territorio, dalla valorizzazione del patrimonio di conoscenza, dalle relazioni e dal dinamismo che esse possiedono: anche Artigiancredito ha fatto di queste caratteristiche il suo punto di forza diventando negli anni un caposaldo per l’economia delle proprie aziende associate. In questi momenti è opportuno ribadire che il nostro territorio può contare su uno degli strumenti di garanzia più solidi ed accreditati nel panorama nazionale dei consorzi fidi, che è stato e sarà per sua natura sempre a disposizione sia delle aziende socie sia del sistema bancario territoriale. Non sfruttare questa presenza sarebbe un’occasione mancata da parte di tutti. Il nuovo prodotto Ripresa facile si colloca quindi nello scenario di un impegno comune tra BCC e confidi a favore delle imprese che cercano fiducia, certezze e tempi brevi e quindi per il rilancio dell’economia del nostro territorio.”

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Elena Fenzi 9 PIANA