Contenuto Principale

Bcc Vignole, bilancio in utile: a un passo la fusione con Masiano

di Giovanni Fiorentino

QUARRATA - Un bilancio da approvare chiuso in attivo e l'ipotesi di fusione con la BCC di Masiano, ventilata ormai da circa un anno, che prende ogni giorno più corpo e dovrebbe concretizzarsi nel prossimo luglio.

Le prossime settimane si riveleranno importanti per la Banca di Credito Cooperativo di Vignole e Montagna Pistoiese e il giorno decisivo per entrambi gli aspetti sopracitati coinciderà con la prossima assemblea dei soci, fissata alle ore 15 del prossimo 27 maggio presso la Cattedrale area ex – Breda di Pistoia.

Tornando al primo punto, l' esercizio relativo al 2016 ha portato in dote un utile di oltre un milione e mezzo di euro, in aumento del 4,7% rispetto al 2015. Aumentano anche la raccolta complessiva da clientela (attestatasi a 893 milioni e 800mila euro, con un incremento di undici milioni rispetto all' anno precedente) e gli impieghi lordi, ora pari a 600 milioni netti, a fronte di un patrimonio netto di 82 milioni e 300mila euro. Diminuiscono leggermente, infine, le esposizioni deteriorate nette, come crediti scaduti deteriorati e inadempienze probabili, scese a 70 milioni e 500mila euro.

Per quanto concerne l' altro punto saliente, va detto che la fusione con la BCC di Masiano, che dovrebbe sancire la nascita di “Banca Alta Toscana”, è stata già autorizzata dalla Banca d' Italia. Il nuovo istituto si svilupperebbe inizialmente tramite 22 agenzie sparse sul territorio e uno sportello automatizzato conterebbe su quasi 9mila soci, 39mila clienti, 216 dipendenti e un capitale di oltre 100 milioni di euro.

“Questo progetto è nato dalla consapevolezza che il contesto normativo attuale e l' evoluzione del mercato richiedono la presenza di una banca più strutturata anche a livello locale” - ha spiegato Giancarlo Gori, presidente BCC Vignole e Montagna Pistoiese - “Credo che questa aggregazione rappresenterebbe la scelta migliore”. La nuova banca aderirà poi al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea Banca, che nell'ambito del processo di riforma della cooperazione di credito si è candidato al ruolo di capogruppo delle Bcc italiane. “Lo reputiamo un gruppo solido sotto ogni punto di vista” ha dichiarato a tal proposito Elio Squillantini, direttore generale BCC Vignole. Eccoci dunque tornati al fatidico 27 maggio: l' incontro sarà preceduto da 4 incontri pre – assembleari tutti alle ore 21, nel corso dei quali gli amministratori e la direzione generale illustreranno ai soci tutti gli aspetti sopraelencati e le prospettive future: il primo si terrà il prossimo 20 aprile nella sede bancaria di Quarrata, mentre sei giorni dopo avrà luogo nella Sala Beccarini di San Marcello Pistoiese. Il terzo è previsto il 3 maggio all' Hotel Da Vinci di Sovigliana, mentre l' ultimo inizierà giovedì 11 maggio nell'auditorium della Camera di Commercio di Prato.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Piana

Montale, sospesa l'erogazione dell'acqua in alcune vie

MONTALE - Publiacqua informa i cittadini del Comune di Montale che, causa lavori sulla…

Reportpistoia su Facebook