Contenuto Principale

Il Wwf chiede la chiusura della discarica del Cassero

SERRAVALLE – Anche il Comitato del Wwf di Pistoia e Prato prende posizione sul sequestro della discarica del Cassero.

Il commento è lapidario: “Te l'avevo detto, io!”.

“A fronte dell'incendio dell'estate scorsa – si legge in una nota -, che a noi, da profani, ci sembrava alquanto preoccupante per le modalità ed anomalo per l'evento, ci eravamo rivolti a tutti gli enti competenti (Regione, Arpat), per avere informazioni e per chiedere chiarimenti e trasparenza. Informazioni mai pervenute, nonostante la nostra associazione si sia rivolta anche al Garante dell'informazione, per avere soddisfazione delle sue richieste”.

Ora sembra, osserva il Wwf, da una “relazione di sintesi del 2016 di Arpat”, che le cose siano andate ben diversamente e che l'incendio non sia stato doloso, ma causato da una cattiva gestione dell'impianto a seguito di conferimento non autorizzato di rifiuti infiammabili.

“Evidentemente c’era qualcosa di anomalo ed infatti le indagini stanno facendo luce e giustizia. Ci aspettiamo a questo punto un vero chiarimento da parte di tutti gli attori della vicenda (Regione ed Arpat), al di là della risultanza delle indagini e delle decisioni della Procura; un percorso di comunicazione e di trasparenza ai massimi livelli, che tuteli i cittadini ed il territorio e che ridia fiducia sul ruolo delle Istituzioni. Il nostro auspicio, ripreso peraltro da diversi cittadini, è che la discarica venga definitivamente chiusa a maggior ragione se, come dice la Procura e sottolinea pure il Comune, non avesse rispettato le corrette modalità di gestione”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Piana

Anpi Serravalle ricorda la Liberazione al circolo Arci di Masotti

MASOTTI – Giovedì 21 settembre alle ore 21 presso il circolo Arci di Masotti, nei pressi…

Casalguidi, abbassamenti e mancanza d'acqua venerdì 22

SERRAVALLE - Publiacqua informa i residenti dei Comuni di Serravalle Pistoiese che, causa…

Reportpistoia su Facebook