Contenuto Principale

"Il Futuro Presente", la decima edizione parlerà di fantasia e invenzione

Bruno Carli Bruno Carli

QUARRATA - Lunedì 5 settembre, alle ore 9 a Villa La Magia a Quarrata, avrà inizio la decima edizione del campus scientifico “Il Futuro Presente”, il cui titolo e tema centrale, attorno al quale ruoterà il programma delle lezioni e delle attività didattiche, quest'anno sarà “Fantasia e invenzione. Le molte vie dello sviluppo della scienza e dell’innovazione tecnologica”.

Come sempre, le conversazioni toccheranno poi un’ampia gamma di argomenti, perché è nella natura del Campus privilegiare l'incontro fra le discipline e fra le culture.

Il campus scientifico “Il Futuro Presente”, promosso dalla Fondazione Banca di Vignole e Montagna Pistoiese in collaborazione con il Comune di Quarrata, è un’iniziativa riservata agli studenti del triennio delle scuole secondarie superiori situate nelle province di Pistoia, Prato e il circondario di Empoli-Vinci, volta a offrire agli studenti, accanto alla più ampia esperienza vissuta a scuola, un’occasione per sviluppare curiosità e motivazione verso la cultura scientifica, intesa nel senso più ampio e aperto, in un contesto che privilegia il contatto diretto con i produttori di conoscenza e fra gli stessi studenti.

Il campus, totalmente gratuito per gli studenti che vi parteciperanno, si svolgerà da lunedì 5 a sabato 10 settembre 2016, a Villa La Magia a Quarrata.

La giornata di lunedì, introdotta dai saluti del presidente della Fondazione Franco Benesperi e delle autorità, proseguirà con gli interventi di Luigi Dei, Rettore dell’Università di Firenze, di Bruno Carli, dell’Istituto di Fisica applicata “Nello Carrara”, Cnr Firenze, direttore scientifico del Campus e di Ezio Menchi, insegnante, esperto di educazione scientifica e responsabile del progetto.

La mattinata procederà, quindi, con la lezione di Filippo Mannucci, dell’Osservatorio astrofisico di Arcetri dal titolo “La fisica di Interstellar”, mentre, nel pomeriggio, si terranno gli interventi di Paola Bonfante, dell’Università di Torino, che parlerà di “Piante per il futuro”, e di Giuditta Parolini, dell’Università Tecnica di Berlino, che tratterà il tema “Dalla tastiera del violoncello alla tastiera del computer: il caso di Pietro Grossi”.

Martedì 6 settembre il campus proseguirà, inoltre, con la lezione di fisica “Cento anni di relatività: dalla visione di Einstein alla rivelazione delle onde gravitazionali” di Claudio Chiuderi, dell’Università di Firenze, e di Federico Ferrini, dell’Osservatorio gravitazionale europeo. A seguire, nel pomeriggio, Paolo de Bernardis, dell’Università di Roma La Sapienza, parlerà di “Fantasia e invenzione nello studio dell'Universo”, mentre Bruno Carli, tratterà del rapporto tra uomo e clima.

Mercoledì 7 sarà dato spazio, invece, sia alla matematica, con l’intervento sui grafi di Andrea Serio, dottorando ed ex studente del Campus, sia alla sociologia, con la lezione di Massimiano Bucchi, dell’Università di Trento. Nel pomeriggio i ragazzi saranno impegnati in un’escursione sul territorio.

Giovedì il programma delle lezioni vedrà, quindi, gli studenti impegnati sui temi attuali della biologia, con Carlo Alberto Redi, dell’Università di Pavia, e il suo intervento “Innovazione tecnologica: la Natura sorgente di fantasia creativa” e Manuela Monti, della Fondazione Policlinico San Matteo di Pavia, che tratterà di “Le cellule in cattedra: imitare per innovare, la plasticità differenziativa”. Nel pomeriggio, Antonio Carcaterra, dell’Università di Roma La Sapienza, parlerà, invece, di ingegneria e, in particolare, di “droni, robot e sistemi intelligenti nel terzo millennio”. Concluderà, infine, la giornata la lezione, con dimostrazione dal vivo, di Ezio Menchi, insegnante, esperto di educazione scientifica e responsabile del progetto, che interverrà su “Il giovane Galileo, fra genio e vita spericolata”.

Venerdì 9 settembre, Roberto Natalini, dell’Istituto per le Applicazioni del calcolo del Cnr, parlerà della “matematica del movimento di macchine, pedoni e cellule”, mentre Ignazio Becchi, dell’Università di Firenze, affronterà il tema dell’alluvione di Firenze dal punto di vista dell’ingegneria civile e ambientale. Nel pomeriggio, invece, sarà dato spazio al fumetto di argomento scientifico con l’editor Andrea Plazzi e ai “numeri falsi, immaginari, complessi e ipercomplessi: le invenzioni dei matematici tra fantasia e realtà” con Umberto Bottazzini, dell’Università di Milano.

Il Campus si concluderà infine sabato 10 settembre, alle ore 10, con la lectio magistralis del rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei, dal titolo “Da Schubert a De André: la chimica del piacere musicale”.

La mattinata sarà aperta non solo agli studenti, ma anche ai loro genitori e a tutti i cittadini. A seguire, la consegna degli attestati di partecipazione agli studenti.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Piana

Anpi Serravalle ricorda la Liberazione al circolo Arci di Masotti

MASOTTI – Giovedì 21 settembre alle ore 21 presso il circolo Arci di Masotti, nei pressi…

Casalguidi, abbassamenti e mancanza d'acqua venerdì 22

SERRAVALLE - Publiacqua informa i residenti dei Comuni di Serravalle Pistoiese che, causa…

Reportpistoia su Facebook