NEWS

Venerdì, 01 Febbraio 2019 13:07

Tav Torino Lione, il ministro Salvini: "Prima si fa meglio è"

Il sindaco Plano ribadisce che è ''un'opera che non serve''

ROMA (Adnkronos) - "Prima si fa meglio è".

In visita al cantiere tav di Chiomonte, il ministro Matteo Salvini ha ribadito la sua posizione aggiungendo: "I Cinquestelle hanno ragione perché il progetto è partito probabilmente sovrastimato, si può controllare, si può rivedere, limare, ma ci sono 25 km di tunnel scavati sotto la montagna, ritengo sia più utile spendere i soldi per finirla. Sospendere l'opera e riempire i buchi aperti costa di più che finire l'opera''.

Così il ministro Matteo Salvini all'arrivo al cantiere della Tav. Prima che arrivasse il vicepremier sono stati registrati momenti di tensione tra i manifestanti no Tav e le forze dell'ordine a Chiomonte. Una cinquantina di manifestanti, che si erano dati appuntamento alla centrale di Chiomonte, hanno tentato di forzare un varco del cantiere ma le forze dell'ordine schierate hanno impedito che si avvicinassero.

''Uno può essere favorevole o contrario ma lo fa a volto scoperto e senza lanciare molotov'', ha commentato Salvini aggiungendo: ''Se qualcuno vuole discutere di come ridimensionare e rivedere l'opera si può discutere e i tavoli sono sempre aperti. Se qualcuno va in giro a volto coperto e con i bastoni non è un No Tav ma un cretino''.

''Quando una va nella tana del lupo, è normale che ci sia tensione. Pur non condividendo le azioni violente, la protesta esiste. E' una visita che non serve niente, sono parate pubblicitarie che lasciano il tempo che trovano. Era meglio che restasse a Roma e si confrontasse con il suo collega di governo. Noi, qui, ci aspettiamo delle decisioni in tempi brevi'', ha detto il sindaco di Susa Sandro Plano.

Da anni per il no alla Tav Torino-Lione, il sindaco Plano ribadisce che è ''un'opera che non serve'', che ''non porterà quell'aumento del prodotto interno lordo esponenziale di cui favoleggiano'' e che conviene fermarsi ora visto che ancora del ''vero tunnel non è stato scavato neanche un centimetro''. La visita di Salvini riporta alla ribalta una delle questioni che divide la maggioranza. "Io personalmente non vado a Chiomonte perché ancora non è stato scavato un solo centimetro del tunnel", ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, commentando la visita.

"Per me il cantiere non è un'incompiuta, è un mai iniziato". Poi ha aggiunto: "La Tav Torino-Lione è una spesa che può benissimo essere dirottata sulla metro di Torino, o sulla autostrada Asti-Cuneo". "Lasciamo i soldi in quel territorio, ma investiamoli per cose importanti e prioritarie", ha concluso.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.