NEWS

Sabato, 08 Dicembre 2018 10:00

"Troveremo i responsabili", la promessa di Salvini

Il ministro: "Non si può morire così a quindici anni"

ANCONA (Adnkronos) - "Non si può morire così a quindici anni, un pensiero e una preghiera per i sei morti di stanotte nelle Marche, e una speranza per i tredici feriti gravi ancora ricoverati. E un impegno: trovare i responsabili di queste sei vite spezzate, chi per cattiveria, stupidità o avidità ha trasformato una serata di festa in una tragedia".

Questa la promessa del ministro dell'Interno Matteo Salvini in un post su Facebook, dopo la tragedia di stanotte in provincia di Ancona, dove sei persone sono morte schiacciate dalla folla nel panico forse a causa di spray al peperoncino spruzzato all'interno della discoteca. "Oggi alle 11 - aggiunge il ministro a proposito della manifestazione della Lega nella Capitale - in Piazza del Popolo un minuto di silenzio per ricordare questi ragazzi". Per il ministro, intervistato al Tg1, un eccessivo affollamento rispetto alla capienza consentita potrebbe aver aggravato gli effetti dell'incidente mortale: "E' molto probabilmente vero - ha detto Salvini - che all'interno c'era molta più gente del previsto, di quanto permesso".

Il vicepremier ha poi aggiunto che "mi sembra di poter smentire che la porta di sicurezza fosse chiusa" e che "è vero che nell'aria c'era una sostanza che infastidiva, una puzza di ammoniaca o spray al peperoncino".

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.