MONTAGNA

Lunedì, 30 Luglio 2018 12:54

Ritrovato stamani in Lucchesia l'uomo disperso all'Abetone

Una immagine dell'uomo appena ritrovato. Nelle foto sotto i volontari del Soccorso Alpino Una immagine dell'uomo appena ritrovato. Nelle foto sotto i volontari del Soccorso Alpino

Ritrovato nel pressi del paese di Cocciglia. Sta bene

ABETONE – Lo hanno trovato parecchie vallate al di là da dove erano partite le ricerche. L'uomo di 75 anni scomparso ieri mattina nella zona di Pian di Novello è stato rintracciato stamani nei pressi del paese di Cocciglia, nel comune di Bagni di Lucca.

E' stato ritrovato in buone condizioni fisiche, dopo che era riuscito a ritrovare “campo” per il suo cellulare, rimasto silenzioso per tutta la notte. Le prime tracce alle 10 di stamani.

L'uomo, esperto conoscitore della zona, si era perso durante un'escursione. La perdita di orientamento è stata causata dalla formazione di nebbia a seguito di una burrasca improvvisa che ha colpito il versante dove si trovava.

L'allarme era partito alle 20 di ieri sera, quando la figlia, dopo aver più volte tentato inutilmente di mettersi in contatto con lui, aveva avvertito i carabinieri. L'ultima traccia era stata l'auto, trovata subito dai primi soccorritori. L'uomo era uscito la mattina per un’escursione. Si era sentito telefonicamente con la figlia l’ultima volta intorno all’ora di pranzo comunicandole il suo arrivo a Prato Bellincioni (Pian di Novello) ed aveva comunicato che sarebbe rientrato in giornata.

Alle 21 di ieri erano cominciate le ricerche. All'operazione, diretta dall'Ucl (Unità di comando locale) dei vigili del fuoco avevano partecipato sia squadre del comando di Pistoia, sia una squadra del Soccorso Alpino di Lucca. Ed erano stati impiegati i cani del nucleo cinofili dei vigili del fuoco e del Sast. Le ricerche erano andate avanti per tutta la notte e stamani all'alba si erano aggiunte altre unità cinofile.

Il contatto telefonico, anche se frammentario, è stato risolutivo: una breve descrizione dell'ambiente in cui si trovava ha permesso ai volontari del Soccorso Alpino e a una squadra dei vigili del fuoco di rintracciarlo, molto lontano dal punto di partenza delle operazioni di soccorso. Le operazioni si sono concluse attorno alle 13.

Per sicurezza il 75enne, appena rintracciato, è stato affidato al personale del 118. Ma le sue condizioni non destano preoccupazione.

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.