MONTAGNA
Martedì, 26 Giugno 2018 18:53

Avviati ieri i lavori di asfaltatura sulla Statale 12

Uno scatto della LimAbetone Uno scatto della LimAbetone

Il 21 luglio si correrà la Lima-Abetone

SAN MARCELLO PITEGLIO - Abeti Racing comunica che dalla giornata di ieri sono stati avviati i lavori di asfaltatura lungo la Strada statale 12 “dell’Abetone e del Brennero”, nel cui tratto che va da Ponte Sestaione sino alle porte di Abetone, il 21 e 22 luglio avrà luogo il Trofeo Fabio Danti – 31^ Limabetone – Coppa Mauro Nesti, sesta prova del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche.  

Si tratta di un notevole impegno di interventi per il ripristino della pavimentazione nei punti più critici, di questa arteria di grande comunicazione per la montagna pistoiese, spina dorsale per raggiungere il nord Italia ed elemento vincolante per commercio e turismo. I lavori renderanno più sicura e agevole la percorrenza della strada che dopo appunto i rigori dell’inverno passato versa in una situazione di progressivo degrado rischiando di compromettere la sicurezza di chi la percorre.   Di questo ne andrà a beneficiare anche la competizione, che per farla svolgere al meglio, nel recente passato la stessa Abeti Racing aveva contribuito a riasfaltare tratti di strada a spese proprie.  

Dunque, i “mitici” otto chilometri che dall’abitato di Ponte Sestaione  arrivano alle porte di Abetone, saranno pronti ad accogliere nuove ed esaltanti sfide nella massima sicurezza possibile. Un nastro di asfalto, quello della LimAbetone, capace di trasmettere forti sensazioni a chi guida, incastonato nella valle del torrente Sestaione, tra i monti del “Libro Aperto” e “dell’Uccelliera” teatro, negli anni, di duelli spettacolari che nel tempo hanno visto protagonisti piloti che hanno scritto pagine di storia automobilistica.

 Nomi come Nicola Larini, Arturo Merzario, oltre che ai grandi specialisti, a partire dal compianto  Mauro Nesti, scomparso nel 2013 (al quale sarà intitolata con un trofeo particolare), all’indimenticato Fabio Danti (cui è intitolata la gara dal 2001, l’anno successivo alla sua prematura scomparsa), a Pasquale Irlando, Franz Tschager, Simone Faggioli e molti altri di una lista tanto “nobile” quanto anche interminabile.

qui vanno inseriti i moduli banner

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.