MONTAGNA
Lunedì, 30 Aprile 2018 16:14

Sambuca, muore sul sentiero il suo cane lo veglia per ore

un momento delle ricerche un momento delle ricerche foto Reportpistoia

La tragica escursione a Posola, l'uomo stroncato da un infarto

SAMBUCA PISTOIESE – Il cane non lo ha mai lasciato. Quando ha visto il suo padrone disteso a terra, lungo il sentiero di Posola, si è accucciato vegliandolo per ore. Abbaiando in cerca di aiuto.

“Un lamento disperato” hanno detto i soccorritori che intorno alla mezzanotte di domenica 29 aprile hanno trovato il corpo senza vita di un 52enne di Ferrara, guida ambientale escursionistica. L'uomo, D. M, era partito da Canal di Sasso intorno alle 12.30 assieme al suo cane per una passeggiata. Forse per tracciare un nuovo itinerario da percorrere con gli amici una volta tornato a casa, essendo lui appassionato di trekking.

Alloggiava in un bed-and-breakfast. Ed è intorno all'ora di pranzo che l'uomo aveva mandato un messaggio alla famiglia. Le ricerche dei vigili del fuoco, dei carabinieri di San Marcello, di una squadra del Soccorso Alpino e dei volontari della Croce Verde di Sambuca sono partite alle 22.30, quando è stato diramato l'allarme dei familiari. E' stato setacciato palmo a palmo la zona di Canal di Sasso, dai Lagacci fino a Posola.

Ed è lungo il sentiero di Posola che i carabinieri hanno sentito il cane abbaiare. Un lamento lontano che li ha guidati fino a un punto impervio tra i boschi. Dove il suo padrone, trovato dai carabinieri riverso a terra, era morto. Il 52enne probabilmente è stato colpito da un malore ma il magistrato di turno, Linda Gambassi, ha disposto l'esame esterno. (i.l)

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.