MONTAGNA
Mercoledì, 25 Aprile 2018 11:27

Cireglio: in casa tre etti di hashish e piante di marijuana

I Carabinieri trovano anche funghi allucinogeni

CIREGLIO - I carabinieri del Norm di San Marcello Piteglio nella tarda serata di ieri, nel corso di un servizio antidroga hanno arrestato S.F. 22enne operaio incensurato del luogo.

Il giovane avrebbe ceduto dell’hashish ad un assuntore 23enne di Cireglio che era stato fermato per un controllo a Pracchia. La successiva perquisizione effettuata nell’abitazione del 22enne ha consentito di recuperare tre etti di hashish parte del quale era già confezionato in piccole dosi pronte per lo spaccio e una piccola quantità di funghi allucinogeni.

Oltre al consueto materiale utilizzato per la pesatura e confezionamento sono stati sequestrati circa millequattrocento euro ritenuti provento dell’illecita attività. Sono state inoltre sequestrate cinque piantine di cannabis messe a dimora nel giardino di casa e coltivate però dal proprietario 45enne, che è stato pertanto segnalato alla Prefettura come assuntore insieme all’acquirente di Cireglio e ad un familiare convivente dello stesso arrestato trovato in possesso di una piccola quantità di hashish nel corso della perquisizione.

Al 22enne, dopo la formalizzazione dell’arresto negli uffici della Compagnia di San Marcello, sono stati concessi i domiciliari.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.