MONTAGNA
Giovedì, 05 Aprile 2018 17:12

Montagna, Baldi (Pd): “Abbiamo fatto molto ma ora occorre un cambio di passo”

FIRENZE - "Sono orgoglioso dei piccoli risultati che la Regione Toscana sta ottenendo in fatto di politiche per la montagna e del piccolo contributo che ho potuto portare in questo senso".

Per il consigliere regionale Massimo Baldi (pd), in particolare è significativo che la montagna compaia oggi nel Programma Regionale di Sviluppo "non più come semplice sommatoria di misure e di piani, ma come sistema strategico. Accanto all’orgoglio c’è però la consapevolezza di quanto ancora c’è da fare e di quanto il tempo sia tiranno". Il consigliere regionale interviene sui temi dello sviluppo della montagna, prendendo spunto dalle ultime notizie di cronaca relative ai servizi.

"In questi giorni – spiega Baldi - leggo sulla stampa alcune comunicazioni che riguardano, in particolare, la sanità e i servizi postali. Fin dall’inizio della consiliatura la giunta regionale e il gruppo del Partito Democratico, con ogni tipo di atto e strumento, sono stati al fianco della montagna in queste battaglie. E saremo al fianco dell’Anci e del suo coordinatore delle aree montane, il sindaco di San Marcello Piteglio Luca Marmo. Serve però, evidentemente, un cambio di passo legislativo. Da ormai un anno – annuncia Baldi – lavoro a un progetto che adesso è ora di mettere in campo: quello di una legge per la montagna che, come avviene nella vicina Emilia Romagna, fornisca ad amministratori, imprenditori, mondo associativo e cittadini di quelle aree un contesto normativo adeguato e peculiare".

"Non sarà una bacchetta magica e non si farà in due giorni. Anche perché sarà necessario il coinvolgimento del massimo numero di soggetti, istituzionali e non. Ma senza un ombrello normativo, intelligente e moderno – conclude il consigliere regionale – le politiche e le battaglie per la montagna si parcellizzano e perdono di competitività, quando invece si tratta di una questione strategica che, con particolare riferimento alla questione demografica, riguarda tutta la Toscana e tutto il paese".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.