MONTAGNA

Martedì, 27 Febbraio 2018 22:50

Momigno, sparita una targa con un racconto in versi del paese

MOMIGNO – Gabriele Carradori ci racconta un brutto atto vandalico compiuto ieri a Momigno, dove nella piazza del paese qualcuno ha asportato una targa che parlava della storia di quella comunità montana.

“Una brutta sorpresa - dice Gabriele Carradori - ha turbato ieri me e la comunità di Momigno che aveva celebrato il mio lavoro di poeta sui borghi della montagna con una targa che parlava della storia di questa comunità il 6 agosto dell'anno scorso. La teca della Piazzetta a fianco il ristorante Il Focolare ormai spoglia, doveva essere il primo passo di un cammino di scoperta tra gli usi e tradizioni della Montagna pistoiese”.

Alla notizia il presidente della Misericordia locale Alessandro Mungai ha commentato dicendo che “è uno scempio è un affronto fatto a tutta la comunità di cui sono uno dei rappresentanti”.

Fortemente dispiaciuto e amareggiato dalla notizia il sindaco di Marliana Marco Traversari non ha esitato a denunciare questo deplorevole gesto contro la cultura e il desiderio di tramandare la storia di questo borgo, rassicurando che verrà fatto il possibile per ripristinare in piazzetta questo quadro di memorie paesane in versi.

“È evidente che come autore ed amico dei momignesi questo insulso gesto senza alcuna motivazione, nato chi sa da una bravata o da intenzioni più meschine, mi abbia tristemente colpito, ma ancor più mi sento di stringere in un abbraccio tutto questo antico borgo, poiché le memorie da cui è nato quel testo erano di una compianta ed amata compaesana”.  

questo articolo è stato offerto da:


Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.