MONTAGNA
Venerdì, 23 Febbraio 2018 14:47

Frana a Pian di Sisi, il Consorzio Turistico "situazione da risolvere in tempi brevi"

CUTIGLIANO - La chiusura della strada statale 12 dopo la frana dei giorni scorsi ha portato all’evacuazione dalle case presenti nell’area, creando ingenti disagi alla popolazione e a chi si trova a transitare fra Abetone e Cutigliano.

I soci del Consorzio Turistico Apm di Confcommercio riuniti in assemblea hanno definito come indispensabile la riapertura della strada nel tempo più breve possibile, pur tenendo conto delle misure di sicurezza necessarie ma anche dell’impossibilità di utilizzare la strada provinciale SP n.20, Popiglio Fontana Vaccaia come viabilità alternativa.

"Questa, infatti, risulta inadeguata ad accogliere l’ingente flusso di mezzi - costituito non solo da autoveicoli ma anche da pullman, camper e furgoni - impedendo in alcuni punti di scambiarsi con facilità e comportando un rischio per i veicoli e per i suoi passeggeri" si legge nella nota dell'associazione.

Il Consorzio Apm ribadisce la assoluta necessità di riaprire il collegamento in qualsiasi modo, "anche ricorrendo alla presenza costante di personale in grado di monitorare in tempo reale la situazione della sede stradale. La situazione generata dalla frana a Pian si Sisi è l’ulteriore conferma quanto le infrastrutture e i collegamenti sulla Montagna Pistoiese non siano più idonei alle necessità del territorio e di quanto sia urgente intervenire con adeguamenti strutturali che consentano una normale viabilità per i residenti, i visitatori e i turisti".

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

Pubblicita

Festa PD Santomato