MONTAGNA
Domenica, 28 Gennaio 2018 23:18

Recuperato un gruppo di 8 escursionisti bloccati nel ghiaccio, uno di loro ferito dopo un volo di 100 metri

ORSIGNA – Momenti di paura a partire dalle 19 di stasera, quando è scattato l'allarme per un gruppo disperso nel percorso che va dal rifugio di Porta Franca verso il monte Gennaio. Prima si era parlato di un gruppo di 6 escursionisti, di cui uno ferito.

Poi il gruppo è diventato di 8, mentre le ore passavano e saliva la preoccupazione, soprattutto per la persona ferita. Anche perché il gruppo di persone bloccate sul sentiero si trovava in una zona molto impervia e difficile da raggiungere. I soccorritori, un gruppo di vigili del fuoco di San Marcello e due squadre di tecnici del Soccorso alpino con un infermiere, erano però costantemente in contatto con i dispersi. Erano loro stessi ad aver fornito le coordinate per rintracciare la loro posizione, sul sentiero 35 del Cai.

E i soccorritori sono avanzati con difficoltà nella notte con i ramponi ai piedi, sul percorso che da Porta Franca si dirige verso la zona di Segavecchia, reso insidioso dal ghiaccio. E proprio per il ghiaccio l'uomo ferito (un 34enne di Pisa) era volato giù in un canalone per più di 100 metri, riportando ferite che gli impedivano di muoversi: lesioni ai bracci ed alla schiena. La persona infortunata è stata raggiunta attorno alle 21 e vigili del fuoco e soccorso alpino lo hanno trasportato in barella al rifugio di Porta Franca.

Raggiunto il luogo dell’intervento l’infermiere aveva stabilizzato l’infortunato con numerosi traumi agli arti superiori, quest’ultimo è stato poi recuperato dai volontari del Soccorso Alpino Toscano tramite varie soste e calate con corde (per circa 300 metri) fino ad un sentiero sottostante.
Lì, un mezzo fuoristrada ambulanzato ha completato le operazioni di recupero portando l’escursionista fino al paese di Orsigna dov’è stato consegnato al medico del 118 per essere ospedalizzato a Pistoia.

Lo stesso punto è stato raggiunto dagli altri 7 escursionisti, che sono stati scortati dai soccorritori. Tutti illesi. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.