Contenuto Principale

"Campo Tizzoro, antologia dei cento anni": presentazione alla San Giorgio

PISTOIA - Sabato 20 maggio alle 17 nell’Auditorium Terzani della biblioteca San Giorgio si terrà la presentazione del libro “Campo Tizzoro, antologia dei cento anni. La F.A.P.” di Roberto Prioreschi, pubblicato da Agricom nel 2016.

Insieme all’autore intervengono Gianna Agazzi, insegnante, Renato Cesa De Marchi, ingegnere ed ex dirigente ispettivo FS, Riccardo Coen, Presidente del Gruppo federmodellistico pistoiese La Porrettana e rappresentante FIMF (Federazione italiana di modellismo ferroviario), Daniela Fratoni, insegnante, l’architetto Gregorio Grassi, il giornalista Sauro Romagnani, il designer Walter Rugi e Franco Tuci, ex Presidente della Società FAP.

Il ciclo “Leggere, raccontare, incontrarsi…”,  ha lo scopo di promuovere la conoscenza di scrittori e storie pistoiesi, nonché degli editori locali, spesso piccole realtà impegnate nel diffondere la cultura, la storia e le tradizioni del territorio. Roberto Prioreschi continua il suo lavoro di recupero di foto e cartoline della montagna pistoiese con lo scopo di rendere accessibile a tutti una collezione di immagini relativa alla sua storia a partire dal XIX secolo fino ad oggi.

Il sesto volume del progetto è dedicato alla Ferrovia Alto Pistoiese (F.A.P) e ne ripercorre le vicende dall'inaugurazione nel 1926 fino al 1965, quando la linea fu chiusa per privilegiare, anche sulla montagna, il trasporto su gomma. La F.A.P., pur avendo contribuito allo sviluppo sia turistico che industriale dei luoghi attraversati, per il fatto di utilizzare in alcuni tratti una parte della sede stradale, fu ritenuta un ostacolo per il traffico automobilistico e pertanto da rimuovere, senza prendere in considerazione altre soluzioni adottate in situazioni simili.

Roberto Prioreschi è nato a Campo Tizzoro, dove ancora lavora e risiede. Laureato in architettura, esercita la professione dedicandosi principalmente alla progettazione e alla ristrutturazione di edifici residenziali. Fra i progetti realizzati sono degni di nota la realizzazione del Punto informativo di area del ferro a Pontepetri, che si colloca all’interno del percorso didattico Itinerario del ferro dell’Ecomuseo della Montagna pistoiese, e la ristrutturazione della stazione F.A.P. di Maresca, che dall’aprile 2004 è la sede della Banca di credito cooperativo della Montagna pistoiese.

Oltre all’architettura, il campo dei suoi interessi si estende anche alla scultura, alla fotografia e alla pittura, arte cui si dedica utilizzando spesso materiali di recupero. Sincero amante della Montagna pistoiese ne raccoglie giorno dopo giorno le testimonianze conservate dalla gente. Proprio in questa attività di recupero di memorie e immagini si colloca il progetto “Campo Tizzoro, antologia dei cento anni”, una serie di pubblicazioni il cui piano editoriale, che si è amplato nel tempo, prevede l’uscita di nove volumi.

Ai cinque già usciti, “Gli Orlando, la fabbrica” (sulla famiglia degli Orlando e sulla storia della Società metallurgica italiana), “Dalle origini ad oggi” (sul paese di Campo Tizzoro e la sua storia), “La vita della gente” (sulla vita quotidiana sulla montagna) “I paesi della Montagna pistoiese” (due volumi che propongono un viaggio attraverso tutti i paesi, grandi e piccoli, della montagna), faranno seguito “Uomini in guerra”, “Campo Tizzoro, il paese”, “I personaggi”.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna