Contenuto Principale

Turismo e ambiente: la scommessa del Cea Acquerino

ACQUERINO - La Riserva Naturale Statale di Acquerino si estende su un'area di 243 ettari di superficie, fra gli 880 e i 1.319 m s.l.m. ed è caratterizzata da un’ampia copertura forestale costituita da boschi misti, faggete e conifere.

Piccole estensioni di prati-pascoli completano il quadro degli habitat presenti. E’ presente una ricca comunità di piccoli mammiferi e numerosissime specie di uccelli. Numerosi sono anche i mammiferi di grossa taglia, fra i quali spicca il cervo, il capriolo, il daino e il cinghiale, entrati tutti recentemente a far parte della dieta del lupo. La Riserva è gestita fin dagli anni 30' dal Corpo Forestale dello Stato. Nella zona sono presenti anche manufatti di interesse archeologico (costruzioni e strade medievali) e storico (con i resti della Linea Gotica). L’insieme di tutto questo rappresenta un patrimonio storico/culturale e un vero e proprio presidio di protezione e conservazione degli ambienti naturali e della biodiversità, nonché un fondamentale polmone verde che si colloca a poca distanza da aree fortemente urbanizzate.

Dal giugno 2016 il Corpo Forestale dello Stato ha stipulato con Legambiente Pistoia una convenzione per l’affidamento della propria sede di Acquerino con la finalità di realizzare un Centro per le attività di educazione ambientale sul territorio gestito dalle Associazioni locali. A tale scopo si è costituita la Rete di Associazioni di cui Legambiente Pistoia è capofila (Legambiente Pistoia, Legambiente Agliana, Scout CNGEI Pistoia, Scout AGESCI, Cooperativa Castanea, Associazione Amici del Padule di Fucecchio, Associazione Onelove, Parrocchia di Piazza, Parrocchia di Santomato e Associazione Legamidarte) che si avvale di appassionati e di volontari, ma anche di elevate e riconosciute professionalità in campo naturalistico. La Rete Cea non persegue fini di lucro ed è sostenuta da volontari. I proventi dalle attività vengono impiegati in manutenzioni e migliorie e per diffondere la conoscenza/consapevolezza inerente alle tematiche ambientali in particolare nei bambini e nei ragazzi.

Durante questo primo anno di attività sono stati realizzati 6 eventi che hanno visto la partecipazione di circa 400 persone. Il bilancio economico 2016, pur se in lieve passivo, lascia comunque soddisfatti in considerazione dell’assenza di sovvenzioni pubbliche e delle spese di avviamento sostenute. Ciò è stato possibile grazie al contributo di tantissimi amici e volontari di Legambiente e degli altri membri della rete che si sono adoperati nell’organizzare iniziative di autofinanziamento e nel reperire e trasportare oggetti e arredi necessari.

Per l’anno 2017 il CEA Acquerino si propone di funzionare anche come centro visite restando aperto tutti i fine settimana di luglio e agosto dalle 10 alle 17. All’interno sarà visitabile un piccolo “museo del bosco” nell’aula didattica e si alterneranno varie mostre fotografiche a tema. Dal CEA, ad orari prestabiliti, partiranno escursioni con Guide Ambientali Escursionistiche lungo la sentieristica della foresta di Acquerino e lungo i torrenti Limentra e Limentrella dedicate a specifici aspetti floristici e faunistici: la foresta, il cervo ed il capriolo, il lupo, gli uccelli, gli anfibi, gli insetti e i licheni. Sono in fase di organizzazione eventi su flora, fauna, ambiente, arte, storia e cultura del territorio e manifestazioni sportive legate al podismo, al trail running e alla mountain bike.

L'offerta didattica per il 2017 rivolta alle scuole e ai gruppi organizzati è strutturata su 7 percorsi educativi ed è finalizzata a fornire ai ragazzi un quadro di insieme sugli aspetti socio economici, ambientali, floristici e faunistici del contesto appenninico nel quale ricade la Riserva Naturale Statale di Acquerino.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito

Agenda Montagna

Cambiano gli orari del Bus Navetta fra Le Piatre e Prunetta

PISTOIA - A seguito di ulteriori disposizioni di viabilità, con chiusura al transito del…

Reportpistoia su Facebook