Segnala il commento come inappropriato

Beh questo la dice lunga sulle feste a San Marcello e su alcuni sanmarcellini soprattutto!!!.
Mi vergogno di certe riflessioni e di essere sanamarcellino, e non dico quello che penso veramente perchè andrebbero usate parole molto grosse: ciò che si meritano certe persone è la morte definitiva della montagna, così il caffè lo potranno prendere con tutta la pace di questo mondo!!!.
Chi scrive è un PIRLA (e sottolineo pirla) che per 15 anni ha fatto parte di quel gruppo di persone che nelle contrade ha provato (commettendo errori per carità) a fare qualcosina per animare il paese, facendosi un gran XXXXX, ma che poi ha deciso di dire basta...in pratica per gli stessi motivi per cui oggi non viene fatto il carnevale. E quindi capisco il rammarico di don Cipriano e degli altri e sono totalmente solidale con loro e dico loro GRAZIE per quello che hanno fatto fino ad adesso.
PS1: non capisco come i coriandoli finiscano nella rete idrica..perchè allora il problema è la rete idrica non i coriandoli (es. sporco vario che c'è sulla piazza...) e questo sì che mi preoccupa!!!!.
PS2: chi scrive sta in piazza e quindi dovrei vivere tutti i cosiddetti pseudodisagi di qualsiasi manifestazione e posso assicurare che si può tranquillamente vivere, respirare, uscire, camminare ecc. ecc. con questi """"pseudodisagi""", basta un pò di intelligenza.