Contenuto Principale

Sanità, a Lucca nuovo distretto a Pontetetto e ristrutturazione del Sant’Anna

LUCCA - La realizzazione di un nuovo punto di erogazione di servizi socio-sanitari a Pontetetto a cura dell’Asl, la ristrutturazione del distretto sanitario di Sant’Anna da parte dell’amministrazione comunale nell’ambito del Piu.

Non solo, l’impegno dell’Azienda sanitaria a fornire al Comune uno spazio adeguato all’interno della Cittadella della salute a Campo di Marte per ospitare il distretto sociale che era collocato in via Giorgini a San Vito.

Sono questi i punti qualificanti del Protocollo d’Intesa fra Comune di Lucca e Azienda Usl Toscana Nord Ovest che è già stato licenziato dalla giunta comunale e che sarà siglato dai due soggetti interessati nei prossimi giorni.

“Con questo atto concertato e condiviso – dichiara il sindaco Alessandro Tambellini – facciamo fare un salto di qualità importante alla sanità territoriale di Lucca, andando non solo a rendere più efficienti i punti di erogazione dei servizi socio-sanitari già esistenti, ma prevedendo un nuovo distretto che va a rispondere alle necessità dei cittadini di tutta la zona sud-ovest del territorio, un’area ampia che va da Santa Maria del Giudice a San Concordio che attualmente gravita su Sant’Anna”.

Nel nuovo distretto, come specificato nel testo del Protocollo, si prevede di inserire tutta una serie di servizi che vanno dai prelievi, al Cup, alla medicina generale fino al percorso della cronicità.

“Questo accordo formale con il Comune di Lucca – spiega il responsabile della Zona Distretto della Piana di Lucca Luigi Rossi – rappresenta un tassello fondamentale per la qualificazione e l’estensione dell’offerta territoriale nella zona-distretto della Piana di Lucca, dove in prospettiva si prevede la realizzazione di almeno altre due Case della Salute, una collocata al Turchetto e una a San Leonardo in Treponzio”.

Per realizzare il nuovo distretto nella zona sud-ovest del territorio comunale, l’Azienda sanitaria utilizzerà le risorse che derivano dal rifinanziamento dall’articolo 20 della Legge 67/88 su edilizia sanitaria e ammodernamento tecnologico.

“Fermo restano che è compito dell’Asl individuare la soluzione migliore per dotare la porzione sud-ovest del territorio comunale del nuovo punto di accesso ai servizi sanitari territoriali – aggiunge l’assessore Antonio Sichi – come amministrazione comunale abbiamo fatto presente all’azienda che nell’intervento di riqualificazione complessiva del quartiere Giardino, ormai giunto nella fase conclusiva, c’è la disponibilità di spazi da destinare a servizi. Pontetetto risulta in posizione assolutamente baricentrica rispetto alla porzione di territorio che si vuole andare a servire e nello stesso tempo la presenza di un nuovo distretto socio-sanitario andrebbe nella direzione di qualificare ulteriormente il quartiere, aumentandone la permeabilità rispetto all’esterno”.

Per quanto riguarda i tempi di attuazione del Protocollo d’intesa, il passaggio del distretto sociale a Campo di Marte avverrà già nel mese di gennaio prossimo. La ristrutturazione del distretto di Sant’Anna seguirà i tempi di realizzazione del Piu, che adesso è in fase di progettazione esecutiva. Infine per la realizzazione del nuovo distretto nella zona sud-ovest del territorio comunale, una volta siglato il Protocollo la Asl dovrà attivare le procedure previste per individuarne la collocazione.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ricerca / Colonna destra

Cerca nel sito