Domenica, 24 Marzo 2019 15:47

Francesco Ciavarella, pistoiese ucciso alle Fosse Ardeatine

PISTOIA - Ieri, 23 marzo, a Prato un drappello di fascisti di Forza Nuova, in assoluta solitudine rispetto alla città che minacciavano di invadere, ha ricordato  il centenario della fondazione dei Fasci di Combattimento, nucleo originario del Partito Nazionale Fascista.


Noi dell'ANPI non dimentichiamo le stragi compiute dal nazifascismo repubblichino,  di cui Forza Nuova ha nostalgia, e oggi, 24 Marzo 2019, ricordiamo nel settantaquattresimo anniversario l'eccidio delle Fosse Ardeatine: i 335 trucidati a Roma il 24 marzo 1944, senza alcun preavviso, dalle truppe di occupazione tedesche, come rappresaglia per l'attentato partigiano di via Rasella del  giorno prima.
Fra i martiri di questa feroce  strage rivolgiamo un particolare ricordo al pistoiese Francesco  Ciavarella, alla cui memoria è stata dedicata dal Comune di Pistoia una targa posta all'esterno della sua casa natale, al n.154 di Corso Gramsci.
Marinaio della Marina Mercantile, Francesco Ciavarella abitava a Roma, era sposato e aveva un figlio di pochi mesi. Fece parte di un Gruppo di Azione Patriottica (GAP)  dal 5 novembre del ’43 al 21Febbraio del ’44. Il 5 ottobre 1943 riuscì a passare il fronte e a mettere in salvo due ufficiali inglesi fuggiti l’8 settembre 1943 da un campo di concentramento. Si presume che il comando alleato di stanza a Napoli lo abbia inviato a Roma presso la sede clandestina dell’Office of Strategic Services (O.S.S.), il servizio segreto americano,  perché esperto radiotrasmettitore.
ll 21 febbraio del 1944 Ciavarella fu arrestato delle SS comandate da Kappler dietro delazione. Il 24 marzo fu prelevato dalla prigione di via Tasso e trucidato alle Fosse Ardeatine. Come per gli altri uccisi, il suo corpo fu riconosciuto dai familiari grazie a un oggetto che aveva addosso.
#PerNonDimenticare

Aldo Bartoli
Presidente Provinciale ANPI Pistoia

questo articolo è stato offerto da:


 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.