Sabato, 16 Marzo 2019 18:13

Niccolai a Morelli: perché tanta agitazione su Collodi?

"Egregio assessore Morelli, stia tranquillo che se il Comune avesse già eluso i pareri della Regione e delle Province non saremmo a discuterne sulla stampa ma ci troveremmo già a farlo nelle sedi opportune; siccome però ad oggi leggiamo le vostre continue e spesso discordanti dichiarazioni pubbliche, in attesa di leggere gli atti ho voluto ribadire che, qualora ciò avvenisse, ci attiveremmo prontamente. Mi sfugge dunque il motivo di così tanta agitazione.

E' la terza volta che il Comune di Pescia o suoi amministratori mi dedicano un comunicato in pochi mesi su questa vicenda: neanche quando ero consigliere comunale di opposizione ho goduto di una così grande attenzione mediatica da parte dell'amministrazione comunale di Pescia. 

Nel suo comunicato, assessore, disegna un quadro in cui c'è chi, oltre a lei, 'aveva lavorato per arrivare a quella proposta' e 'aveva lavorato anche bene':  essendo queste parole situate in un contesto di critica unicamente diretta al sottoscritto, quasi dunque a porle in contrapposizione al mio operato di questi tre anni, verrebbe da pensare che, per lungo tempo, sono stato quasi da solo nel sostenere certe posizioni. 

Le posso però dire che non sono stato mai da solo: innanzitutto perché sono stato sempre in compagnia della mia coscienza e perché, cammin facendo, un numero crescente di persone ha condiviso il senso di un impegno che sto portando avanti dal 2016. 

Le sue parole mi confermano semmai nelle posizioni che ho assunto in questi anni e certificano bene anche l'intensità di un confronto che si è quasi subito trasformato in uno scontro e che ha ormai assunto una dimensione pubblica, così che tutti possono comprenderne la portata".

Marco Niccolai,

Consigliere regionale Pd

questo articolo è stato offerto da:


 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.